25 giugno 2017
Aggiornato 20:30
eventi

Startupbootcamp FoodTech, al via la call per startup

Startupbootcamp FoodTech lancia la call per il prossimo programma di accelerazione, dedicato a tutti quei progetti che intendano sviluppare soluzioni tecnologiche e innovative nell’industria dell’agrofood

Startupbootcamp FoodTech, al via la call per startup
Startupbootcamp FoodTech, al via la call per startup (Shutterstock.com)

ROMA - Forte dell’edizione conclusasi da poco e che ha portato agli occhi dei più prestigiosi investitori startup dall’alto potenziale, Startupbootcamp FoodTech riaccende i motori e lancia la call per il prossimo programma di accelerazione, dedicato a tutti quei progetti che intendano sviluppare soluzioni tecnologiche e innovative nell’industria dell’agrofood.

Il programma di Startupbootcamp FoodTech
Un percorso a 360 gradi quello messo a punto dallo staff di Startupbootcamp FoodTech che mette a disposizione fino a 50mila euro di capitale e oltre 450mila euro in servizi offerti dai partner locali. Plus del programma la possibilità di entrare in contatto con oltre 120 mentor facenti parte di organizzazioni leader come Metro Group, Lavazza, World Food Program, Bayer, Tetra Pak, Facebook, Monsanto, Amazon, Cisco, Google, Intel e oltre 1.000 Business Angel e VC come Accel, Endeit, Earlybird, Sunstone, Google VC, e molti altri. Durante il programma di accelerazione sarà offerta ospitalità per 6 mesi presso gli uffici Startupbootcamp FoodTech situati a Roma in uno spazio interamente dedicato di 400 mq, presso lo Spazio M3. ««l primo ciclo di accelerazione si è concluso con risultati record - ha dichiarato Peter Kruger, CEO di Startupbootcamp FoodTech -. Abbiamo ricevuto oltre 600 candidature da quasi 60 paesi. Abbiamo selezionato le migliori 10 startup, da 8 paesi diversi, tutte ora in procinto di chiudere i loro investimenti seed. Quest’anno puntiamo a crescere ancora di più. Per cominciare, quest’anno iniziamo allargando il nostro FastTrack World Tour a nuove destinazioni come Israele e Cina e offrendo anche più risorse alle startup che saranno ammesse al programma».

Chi può partecipare
Sono invitate a candidarsi entro il 18 luglio le startup provenienti da tutte le parti del mondo che abbiano sviluppato soluzioni innovative e tecnologiche nell’ambito dell’industria dell’agrofood. Il programma è supportato da partner leader come Barilla, Gambero Rosso, LVenture Group, Monini, Cisco, M3 Investimenti, Orienta ed altri investitori.

Il tour
La call si inserisce anche all’interno di un’altra importante iniziativa, il FastTrack World Tour 2017: 11 eventi organizzati dall’acceleratore per incontrare le migliori startup foodtech del mondo nelle seguenti capitali del foodtech globale: Amsterdam, Istanbul, Londra, Monaco di Baviera, Mumbai, New York, Parigi, San Francisco, Shanghai, Tel Aviv e, ovviamente, Roma. In particolare:

5 Maggio Monaco di Baviera World Food Program

19 Maggio Amsterdam SBC Amsterdam

23 Maggio Parigi Danone

30 Maggio Istanbul SBC Istanbul

7 Giugno Londra Rainmaking loft

9 Giugno Shanghai Bitsxbites

13 Giugno Mumbai SBC Mumbai

26 Giugno New York DWT

30 Giugno Silicon Valley Cisco

6 Luglio Tel Aviv Think Rise

11 Luglio Roma SBC FoodTech

La prima edizione
Durante il primo ciclo di accelerazione, il programma ha accelerato startup ad alto impatto tecnologico che spaziano dall’idroponica all’intelligenza artificiale, dai sostituti del cibo al food delivery, dall’agricoltura di precisione ai Market Place. In tre mesi di accelerazione, le startup selezionate sono cresciute ad una velocità che avrebbe richiesto normalmente oltre un anno, concludendo il proprio percorso al Demo Day del 10 marzo 2017, un evento in cui hanno potuto presentare le soluzioni davanti ad oltre 500 esperti ed investitori internazionali dei settori food e tech.