21 novembre 2019
Aggiornato 13:30
da pisa

Lo pneumatico intelligente approda in Silicon Valley

Arash Gholamzadeh Nasrabadi è uno dei sette "talenti" provenienti dall'Italia che potranno godere dell'opportunità di sviluppare il proprio business in Silicon Valley

ROMA - Dall'Italia, grazie alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, alla Silicon Valley, con l'obiettivo di approfondire gli studi in economia e management e apprendere le strategie per accelerare il successo sul mercato della propria idea di impresa, che sta muovendo i primi passi come startup dell'Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, Ingormazione, Percezione) del Sant'Anna. Sono le opportunità offerte ad Arash Gholamzadeh Nasrabadi, ex allievo del master congiunto tra Scuola Superiore Sant'Anna e TIM, "Smart Solution Smart Communities", grazie al successo nel programma "Best Fulbright" e alla borsa di studio che gli è stata assegnata. Lui, fondatore della startup di successo che ha creato lo «pneumatico intelligente», potrà conoscere da vicino i nuovi modelli di business direttamente dalle aule della Silicon Valley.

Sino a febbraio 2017 Nasrabadi, 27 anni, con una laurea in Governo e Direzione d'impresa a indirizzo marketing e gestione dell'innovazione, resterà in California dove sarà uno dei sette "talenti" provenienti dall'Italia per mettere a frutto la borsa di studio assegnatagli con il programma più prestigioso per quanto concerne gli scambi di studenti e di giovani ricercatori con gli Stati Uniti. Prima ancora di aggiudicarsi la borsa di studio, Nasrabadi si era messo in evidenza per essere stato uno dei fondatori nonché l'attuale amministratore delegato della startup Wriggle Solutions, che ha sviluppato l'idea dello "pneumatico intelligente", in grado di verificare la sua usura e di rilevare altri difetti, per prevenire incidenti e per aumentare la sicurezza del veicolo e, quindi, dei suoi occupanti.

Il borsista sta adesso concludendo il corso intensivo in Imprenditorialità e Management applicati al settore scientifico e tecnologico presso la Santa Clara University, poi fino a gennaio 2017 sarà impegnato a collaborare con una delle società americane che operano nella Silicon Valley. Quando tornerà in Italia, Nasrabadi potrà essere coinvolto in un programma di affiancamento per contribuire allo sviluppo della propria idea di impresa, già concretizzata in Wriggle Solutions.

«Si tratta di un sogno diventato realtà - commenta Nasrabadi dalla California - ho girato molto durante i miei studi e ho conosciuto molti continenti e culture e il mio sogno era andare in Silicon Valley dove sono stato catapultato nel centro dell'innovazione mondiale e dove mi è stata data la possibilità di confrontarmi con una realtà differente rispetto a quella europea. Si tratta di un traguardo professionale sia per la mia carriera di consulente che per la startup Wriggle Solutions che ho costituito con i miei colleghi. Grazie a questo successo anche lo 'pneumatico intelligente' è approdato in Silicon Valley e chissà che, grazie al programma Fulbright Best, non si aprano nuove, importanti possibilità per la nostra azienda».