20 novembre 2019
Aggiornato 15:30
Italia in controtendenza

Internet, registrato sorpasso storico: gli accessi da smartphone superano quelli da pc

In particolare il 51,26% degli accessi è avvenuto utilizzando smartphone e tablet, mentre il 48,74% di tali accessi è avvenuto utilizzando dei computer.

Internet, registrato sorpasso storico: gli accessi da smartphone superano quelli da pc
Internet, registrato sorpasso storico: gli accessi da smartphone superano quelli da pc Shutterstock

ROMA - Le pagine Internet viste dallo smartphone superano quelle viste da pc: non era mai accaduto prima di questo momento. Lo storico sorpasso che rappresenta solo una conferma di quanto gli smartphone abbiano effettivamente sostituito qualsiasi cosa, dalla televisione al caro e vecchio computer, è stata certificata da StatCounter, società irlandese specializzata in web analytics.

L’accesso da mobile supera l’accesso da desktop
In particolare il 51,26% degli accessi è avvenuto utilizzando smartphone e tablet, mentre il 48,74% di tali accessi è avvenuto utilizzando dei computer. «Questi dati dovrebbero essere una sveglia soprattutto per le piccole aziende e i professionisti, affinché i loro siti siano ‘mobile friendly’ - ha detto Aodhan Cullen, Ad di StatCounter -. Molti vecchi siti non lo sono. Chi vuole fare affari con i paesi extra Ue, come Gran Bretagna post Brexit, deve tenerne conto».

Una startup su 2 non ha un sito responsive »

I mercati tradizionali sono in controtendenza
Non tutti i Paesi, tuttavia, registrano gli stessi dati e alcuni sono totalmente in controtendenza. Tra questi ci sono mercati tradizionali come gli Stati Uniti dove si registra il 57,97% degli accessi tramite computer e il 33,33% tramite mobile con un 8,7% di accessi tramite tablet e poi ancora la Spagna con il 55,6% di accessi tramite desktop, il 38,24% da mobile e la Francia con il 70% tramite pc e il 22,96% di accessi da mobile. Anche l’Italia è tra questi Paesi con il 64% degli accessi seguito poi da un 30% di accessi tramite smartphone e il 5,7% da tablet. Il sorpasso degli smartphone, infatti, si deve a tutti i cosiddetti Paesi emergenti come l’India dove il 75% degli accessi avviene proprio da mobile.

Calano le vendite di pc
Il dato segue l’inesorabile declino delle vendite di personal computer, scese dal massimo storico del 2011, quando furono consegnati in tutto il mondo 363,8 milioni di personal computer, ai 275,8 milioni dello scorso anno. Mentre le vendite di smartphone continuano a crescere di volume, con i dati del secondo trimestre del 2016 firmati Gartner che contano 344,4 milioni di pezzi consegnati, a fronte dei 330,3 milioni di smartphone venduti nello stesso periodo del 2015.