15 novembre 2019
Aggiornato 21:00
innovazione

La startup Brave Potions aiuta i bimbi a non avere paura del dottore

La startup Brave Potions ha creato il servizio Super Poteri che “trasforma” gli strumenti dei medici e dei dentisti in pozioni magiche. In questo modo permette al bambino di vivere la visita dal medico come una esperienza positiva

ROMA - La paura dei medici, dei dentisti e dei loro strumenti accomuna un po' tutti, grandi e piccoli, ma in particolar modo sono i bambini a temere i "camici bianchi" e a reagire in maniera negativa anche solo alla loro vista. Numerose ricerche dimostrano che nella fase dell’infanzia oltre il 50% dei bambini risultano ansiosi al momento della visita odontoiatrica. Questo comporta molteplici problemi, primo fra tutti la difficoltà di effettuare le cure necessarie e genera inoltre un effetto negativo nel lungo periodo, in quanto i bambini curati contro la loro volontà oggi, avranno probabilmente una avversione verso i medici e le loro terapie in futuro.

L’innovazione a servizio dei più piccoli
Per offrire una soluzione a questo annoso problema, la startup Brave Potions ha creato il servizio Super Poteri che «trasforma» gli strumenti dei medici e dei dentisti in pozioni magiche. In questo modo permette al bambino di vivere la visita dal medico, la seduta dal dentista, il prelievo o qualsiasi trattamento medico come una esperienza positiva, magica e divertente. Ora il servizio, grazie alla collaborazione tra la startup Brave Potions ed elmex®, verrà donato a 8 cliniche odontoiatriche universitarie, a cui verranno forniti dei materiali per decorare la sala d'attesa, video animati con le storie dei personaggi di Super Poteri, delle speciali cover per ricoprire i trapani con le immagini dei personaggi e le carte dei poteri, con cui i bambini possono poi giocare dopo i trattamenti, e tutta l'esperienza potrà essere svolta scaricando gratuitamente la app Super Poteri sugli smartphone dei genitori.

Il progetto Super Poteri
Il progetto innovativo, che sarà donato alla ‘Unità Operativa Complessa (Uoc) Odontoiatria pediatrica del Policlinico Umberto I’, prima clinica universitaria per dimensione ed importanza in Italia, verrà presentato lunedì 19 settembre 2016, ore 11, presso la Clinica Odontoiatrica, reparto di Odontoiatria pediatrica, viale Regina Elena 287/A. Il dipartimento generale, cosi come il reparto di odontoiatria pediatrica rappresentano una eccellenza a livello internazionale e si sono sempre distinti per l'apertura all'innovazione. «Il Dipartimento generale, così come il reparto di odontoiatria pediatrica del Policlinico universitario Umberto I, rappresentano una eccellenza a livello internazionale e ci siamo sempre distinti per l’apertura all’innovazione – dichiara Antonella Polimeni, Direttore del Dipartimento ad Attività Integrata Testa-Collo e Direttore Uoc Odontoiatria pediatrica -. In particolare, abbiamo sempre puntato a migliorare i servizi offerti, non solo dal punto di vista delle procedure, ma anche ponendo molta attenzione all'aspetto dell'umanizzazione del reparto e per queste ragioni ho subito creduto nel progetto «Super Poteri», un mezzo per migliorare l’esperienza dei bambini e ridurne la paura, e allo stesso tempo offrire un servizio più efficiente agli odontoiatri». Il servizio poi verrà donato anche ad altre 7 cliniche universitarie - Roma Tor Vergata, Pisa, Bologna, Cagliari, Milano, Torino e Brescia - tra le più rinomate per la cura dei bambini, in cui verrà attivato il servizio sempre nel mese di settembre.

Cos’è Brave Potions
Brave Potions srl è una startup innovativa fondata nel febbraio 2015. L’idea è nata con l’obiettivo di creare delle «cover per siringhe» e delle pozioni per supereroi, nell'estate 2014. Dall’idea a un primo prototipo, presentato a Sardegna Ricerche facendo domanda per il bando «Insight, dal MVP all’impresa». Grazie a questo corso/percorso di accompagnamento, la startup ha mosso i primi passi nella creazione dell’impresa. Nel febbraio 2015 è iniziato anche un percorso di accelerazione presso uno degli incubatori aziendali più importanti in Italia, LuissEnlabs. La startup ha ricevuto dei finanziamenti privati al termine del percorso di accelerazione e ha vinto il bando Voucher startup di Sardegna Ricerche ad aprile del 2016. Il team è composto da Alberto Piras, co-fondatore e CEO, laurea in Management, esperto del settore odontoiatrico, Federico Simionato, co-fondatore e COO, studia Business Informatics, appassionato di informatica, Benedetta De Magistris, CFO, laurea in economia, Roberto Novara, Mobile Application Designer and Developer, laurea in Ingegneria informatica, Gabriele Derosas illustratore diplomato alla Scuola Internazionale di Comics. Attualmente in Brave Potions hanno investito tre società e due business angel: LVenture Group Spa, Esense srl, Club Acceleratori Spa, Valerio Caracciolo e Laura Iris Ferro.