13 novembre 2019
Aggiornato 19:00
eventi

Una crociera nel Mediterraneo per le startup

Una crociera per startup che salperà da Genova l'11 aprile 2017 per 4 giorni di networking, contatti e occasioni di contaminazione tra aziende del panorama dell'innovazione

BOLOGNA - Un ambiente non convenzionale come una crociera sul Mediterraneo, dove gli startupper possono incontrarsi con altri startupper, creare occasioni di networking e di contaminazione con manager di grandi società e personaggi di spicco del panorama imprenditoriale italiano e internazionale. Si chiama Reboat è la prima crociera per startup italiane, organizzata da Attico Startup in collaborazione con MSC Crociere.

La crociera per le startup
«Il tutto è nato durante un aperitivo a casa mia - ci racconta Tommaso Grotto, co-fondatore di Reboat e ceo di Kopjra -. Insieme ai miei amici Valentino Marangi, ceo di CheBuoni.it srl e Luca Gisi, ceo di Tickete srl, stavamo pensando a un evento diverso dal solito, un’occasione di networking che fosse però originale rispetto a tutte le soluzioni presentate fino ad ora. Poi abbiamo pensato ai nostri contatti con MSC Crociere e da lì si è accesa la lampadina: perché non creare un’iniziativa proprio con la sua collaborazione?». E’ così che è nata Reboat, una crociera dedicata a startup e appartenenti al panorama dell’innovazione, che salperà da Genova l’11 aprile 2017 e navigherà 4 giorni nel Mediterraneo occidentale con scali a Barcellona e Marsiglia.

Occasioni di networking
«Anche noi siamo fondatori di startup e sappiamo quanto è importante creare occasioni di networking per il nostro business - continua Tommaso -. Ecco perché non abbiamo stilato un programma fitto, ma abbiamo pensato di dare alle startup il tempo libero per gestirsi in autonomia i propri interessi». Si alterneranno, infatti, momenti di networking a situazioni di totale relax. Le principali attività on-board saranno la caccia al tesoro, i focus group, i workshop e l’hackathon a tema. La contaminazione che si verrà a creare favorirà un arricchimento personale e professionale di tutti i partecipanti, i quali potranno mettersi in gioco e confrontarsi sui temi dell’innovazione e del fare impresa, condividendo un’atmosfera informale in un ambiente non convenzionale.

Gli obiettivi dell’iniziativa
Un evento che, Tommaso tende a precisare, non è a scopo di lucro, ma che si pone come obiettivi quelli di sviluppare un network di valore, stimolando la reciproca conoscenza e la creazione di opportunità professionali; far incontrare startup e mondo industriale, realtà troppo spesso scollegate; ultimo, ma non meno importante, permettere ai partecipanti di rilassarsi, divertirsi e lavorare assieme a persone che condividono passioni e stile di vita simili. Durante la tappa a Barcellona, poi, sarà possibile incontrare le startup di BIBA ((Barcelona International Business Accelerator) dove si entrerà in contatto con l’ecosistema startup spagnolo.

I costi
Il biglietto, valido per una persona appartenente a una startup già costituita, include le tasse portuali, la partecipazione alla crociera in modalità all-inclusive con pernottamento in cabina doppia o quadrupla e l’assicurazione. Il biglietto blind bird ha un prezzo di 390 € e sarà valido fino al 20 luglio. Il programma e gli ospiti saranno rivelati a partire da settembre 2016, in concomitanza con l’uscita del biglietto early bird al prezzo di 490 €.