20 settembre 2019
Aggiornato 22:00
Startup

Salty, come trovare il miglior professionista per un lavoro

La piattaforma Salty mette in contatto chi ha bisogno di una prestazione giornaliera, con il professionista in grado di offrirla. E' basato su un servizio di prenotazione molto accurato che permette di contattare direttamente il professionista.

LATINA - Un’unica app per trovare tutti i professionisti di cui abbiamo bisogno, anche per un solo giorno. Dall’idraulico che ci ripara il tubo del lavandino, alla baby sitter che intrattiene i nostri pargoli per qualche ora, durante un avvenimento importante. Si chiama Salty ed è un vero e proprio motore di ricerca per professionisti, nato dalle esigenze dei soci fondatori della startup, Gianmarco e Roberto Fratini e Diego Armando Capponi.

Il TripAdvisor dei mestieri
«Come succede spesso, ci siamo trovati di fronte alla necessità di trovare dei professionisti che potessero prestare dei servizi occasionali come l’idraulico o un semplice dog sitter - ci racconta Roberto -. Abbiamo capito che sul web, di fatto, mancava una piattaforma che unisse tutte queste professioni e facilitasse la ricerca e la messa in contatto con questi». Un’idea funzionale, oltre che innovativa. Ma come abbiamo detto più volte, l’idea da sola non basta, praticamente mai. Ci vuole l’impegno, quello che ci hanno messo i tre ragazzi, inizialmente creando una piattaforma molto minimal, con un design curato che potesse rendere davvero semplice, per gli utenti, mettersi in contatto con i professionisti di cui avevano bisogno. E poi la vittoria come migliore startup al Myllenium Award, premio organizzato dal Gruppo Barletta, che ha portato nelle tasche della startup ben 45mila euro che hanno permesso al team - fino a quel momento autofinanziato - di ampliarsi e di portare Salty sul mercato.

Come funziona Salty
La piattaforma mette, di fatto, in contatto chi ha bisogno di una prestazione giornaliera, con il professionista in grado di offrirla. «Si basa tutto su un servizio di prenotazione curato nei minimi dettagli - continua Roberto -. L’utente può vedere la disponibilità del professionista attraverso un calendario, effettuare una prenotazione o contattarlo direttamente attraverso una chat o l’eventuale numero di telefono rilasciato». Inoltre, è lo stesso utente a proporre alla piattaforma delle attività, qualora lo ritenesse necessario. Il tutto si basa poi su un meccanismo di recensioni che entrambe le parti - utente e professionista - debbono rilasciare vicendevolmente, pena l’esclusione dall’utilizzo dell’applicazione medesima. «In questo modo il professionista ha anche a disposizione diversi strumenti per visualizzare le sue statiche e capire il suo posizionamento rispetto agli altri appartenenti alla stessa professione, in modo tale da apportare eventuali cambiamenti al modo in cui svolge l’attività».

Roberto Fratini
Roberto Fratini ()

Presto anche per le aziende
Insomma, una sorta di TripAdvisor dei mestieri che punta in alto. «Al momento siamo attivi su Firenze, Bologna, Roma, Milano, Trento e Torino, ma puntiamo ad espanderci in tutta Italia - ci racconta ancora Roberto -. Il vantaggio di utilizzare Salty, rispetto ad altre piattaforme, è proprio il contatto diretto con il professionista». Sì, ma il modello di business? «Sicuramente vogliamo puntare sui professionisti e stiamo valutando una funzione che possa prevedere anche l’iscrizione alla piattaforma delle aziende - conclude Roberto -. Attualmente l’app è gratuita e ciò che vogliamo principalmente è la sua espansione. In seguito potremmo prevedere anche degli abbonamenti per i professionisti, ma intanto pensiamo a far guadagnare gli altri».

()