17 febbraio 2020
Aggiornato 20:30
innovazione e finanza

Open innovation: sono le multinazionali a investire in startup

Nel complesso ben 668 operazioni di corporale venture capital sono state dedicate alle nuove imprese per un totale di 26,9 miliardi. Hanno contribuito a finanziare le realtà imprenditoriali una volta ogni cinque

Multinazionali investono in startup
Multinazionali investono in startup Shutterstock

ROMA - I primi investitori in startup sono le aziende, in particolar modo le multinazionali. I venture capital delle grandi aziende hanno partecipato a 1300 finanziamenti (nel mondo) solo nel 2015 per un valore totale pari a 28,4 miliardi di dollari. Un mercato in forte crescita se si considera che è incrementato del 70% rispetto al 2014. Questo significa che nell’investimento complessivo buona parte del venture capital è indirizzato direttamente alle startup. I dati arrivano dal report di CB Insights e confermano che le grandi multinazionali stanno investendo sull’innovazione e sulle nuove imprese innovative.

Le multinazionali investono in startup
Cardine dell’open innovation è, infatti, il Corporate Venture Capital. Si tratta dell’investimento in capitale di rischio di startup o imprese da parte di aziende ormai consolidate per sostenere l’avvio o la crescita delle stesse. Una sorta di «dare-avere» visto che molte aziende per restare competitive sul mercato hanno, infatti, bisogno di ricorrere a strumenti e competenze che arrivano direttamente dalle startup. Secondo i dati del report, nel 2015, le società di CVC hanno partecipato al 19,3% dei 6743 round di finanziamenti effettuati con venture capital nel corso dell’anno in tutto il mondo. Ovvero hanno contribuito a finanziare le realtà imprenditoriali una volta ogni cinque. In testa il Nord America seguito dall’Asia. In Europa ad aggiudicarsi il primato è senza dubbio la Gran Bretagna: nel 2015 il Corporate Venture Capital ha fatto investimenti per un totale di 1,7 miliardi di dollari in 41 deal, un netto aumento rispetto agli anni precedenti.

Vincono le startup di Internet
Le multinazionali investono in Internet: sono le startup che sviluppano soluzioni innovative in questo settore ad attrarre i maggiori investimenti di Corporale Venture Capital a livello mondiale con una quota del 48% nel quarto trimestre 2015. Al secondo posto le startup Mobile & Telecommunications, con una quota del 16%. Seguono quelle dell’Healthcare (12%) e le startup del software (7%). Nel complesso ben 668 operazioni di corporale venture capital sono state dedicate alle nuove imprese per un totale di 26,9 miliardi.