30 novembre 2020
Aggiornato 01:30
e-commerce

Bikeeza, come vendere e comprare bici su internet

Un punto di riferimento per chi vende e cerca biciclette e accessori. Nato da una startup torinese alla ricerca di successo

TORINO - Pensate a come sarebbe avere un’unica piattaforma dove poter comprare e vendere biciclette, componenti e accessori per ciclisti senza fare zapping da un sito internet all’altro o, peggio ancora, rimbalzare tra le decine di negozi di rivendita della zona. Sempre che siate fortunati, altrimenti vi toccherà fare anche numerosi chilometri. E’ più o meno questo lo spirito di Bikeeza, la prima app in Italia in grado di concentrare in un’unica piattaforma tutta l’offerta e la domanda di bici e accessori per ciclisti.

Vendere e comprare bici su internet
«Volevo cambiare le ruote della mia bicicletta - mi racconta Umberto, CEO di Bikeeza -. Sono un ciclista appassionato ed ero sempre costretto a girare decine di negozi e punti rivendita. Anche i siti delle varie aziende, spesso, risultavano poco aggiornati impedendomi di capire quale fosse la reale offerta del negozio. Non c’era nessun ‘luogo’ su internet che raccogliesse tutti i siti. E ho pensato, perché non crearlo?». Il lavoro è stato duro, mi racconta Umberto, e questo perché l’app è stata studiata per far fronte proprio alle esigenze del ciclista, con filtri e parametri che potessero adattarsi alla perfezione a chi era in cerca di una bici, piuttosto che di un manubrio o di una ruota. «Il nostro punto di forza è il nostro database di articoli - continua Umberto -. Credo che sia l’unico a essere così aggiornato con oltre 15mila modelli disponibili. Un lavoro da certosini che, speriamo, ci premierà».

Come funziona Bikeeza
Una volta addentratosi nell’app, infatti, l’utente può selezionare anche la marca del prodotto a cui è interessato. Si aprirà un menù a tendina con tutti i modelli possibili e in vendita sul mercato. Inoltre, se il database non fornisce la marca richiesta, è lo stesso utente che ha la possibilità di inserirla. L’app non è soltanto utile per chi cerca, ma soprattutto per chi vuole vendere un prodotto, bici o accessori per ciclisti, sia privati che aziende. Questi hanno, infatti, la possibilità di inserire i propri annunci che rimangono online per un periodo più o meno limitato a seconda del profilo scelto. Così per la versione «free» l’annuncio resterà in rete per 4 mesi (l’utente ha la possibilità di inserire 5 annunci); la versione «junior» prevede un costo di 99 euro l’anno con la possibilità di pubblicare 20 annunci che rimarranno online per 6 mesi. C’è poi il profilo «elite» a 149 euro l’anno con la possibilità di pubblicare 50 annunci per un periodo di 6 mesi. Il profilo «pro» dura un anno per 100 annunci. Il privato, invece, ha la possibilità di inserire 3 offerte per un periodo di tempo di 90 giorni.

L’Amazon dei ciclisti
«L’obiettivo è quello di raggiungere il prima possibile una massa critica - conclude Umberto - e diventare il punto di riferimento per tutti i ciclisti. Mai come oggi c’è bisogno di stare al passo con i tempi per impedire ai grandi colossi di accaparrarsi tutte le vendite, soprattutto in un settore come quello del ciclismo. Puntiamo a diventare l’Amazon dei ciclisti e siamo convinti di farcela».