20 settembre 2019
Aggiornato 22:00
è la prima volta

A Torino l'European Innovation Academy dal 10 al 29 luglio

In venti giorni i giovani aspiranti imprenditori potranno lavorare sulla propria idea di business guidati da esperti aziendali o universitari che forniranno strumenti, metodologia ed esperienza

European Innovation Academy
European Innovation Academy Shutterstock

TORINO - Talento, imprenditorialità e innovazione saranno le parole chiave che guideranno i giovani aspiranti imprenditori nell’incontro con esperti d’azienda al Lingotto Fiere. Per tre settimane, dal 10 al 29 luglio, i giovani avranno la possibilità di lavorare sulla propria idea a costante contatto con investitori d’oltreoceano ed europei.

Cos’è l’European Innovation Academy
Eia porterà a Torino le metodologie di rilevazione e analisi dei dati e tutoraggio imprenditoriale nate nella Silicon Valley. I partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi multidisciplinari, dovranno sviluppare un business partendo da un’idea iniziale o dalla propria startup. Nella prima settimana i giovani individueranno l’idea e i prodotti, nella seconda sarà creato il prodotto di base e nella terza sarà effettuato il test di mercato per verificarne l’appettibilità per i consumatori. I giovani saranno quotidianamente monitorati e supportati da leader del settore e professionisti. Al termine del percorso i progetti migliori saranno presentati davanti ad una giuria di Venture Capital professionisti ed i più interessanti saranno finanziati dagli investitori.

(Shutterstock.com)

Torino città dell’innovazione
L’iniziativa è promossa da Politecnico di Torino – che per rendere l’Ateneo sempre più internazionale e attrarre attori dell’ecosistema internazionale, ha sottoscritto un accordo con Eia nel giugno 2015 – e dall’Assessorato alle Politiche educative della Città, guidato da Mariagrazia Pellerino, in collaborazione con Università degli Studi, Camera di Commercio di Torino e Unione Industriale. «E’ motivo di orgoglio ospitare nella nostra città questa iniziativa che punta sul talento dei giovani e sulla loro capacità di fare impresa, dunque il saper fare, con un occhio attento all’innovazione, il nostro futuro – ha spiegato Piero Fassino, Sindaco di Torino -. In questa città, sempre più attenta alla ricerca tecnologica, è presente una classe imprenditoriale che lavora insieme ai suoi atenei e che, sono certo, saprà sostenere la creatività di questi giovani. Torino accoglie questi giovani con attenzione, con la speranza e la fiducia di chi crede che investire sulla formazione significhi disegnare il futuro».

Con la collaborazione del Politecnico di Torino
Torino, per la prima volta, sarà un laboratorio creativo dove lanciare nuove idee imprenditoriali. Nei prossimi cinque anni e per tre settimane nel mese di luglio, ingegneri informatici, studenti di design, marketing, business ed economia, avranno modo di confrontarsi con oltre 100 relatori ed esperti. «L’ambiente imprenditoriale che si è creato attorno al nostro Ateneo ha caratteristiche uniche che ne fanno una realtà di primo piano a livello non solo nazionale e lo sviluppo dell’imprenditorialità e del trasferimento tecnologico è uno dei nostri obiettivi strategici - commenta il Rettore del Politecnico Marco Gilli -. Poter ospitare nel nostro campus un evento così prestigioso come la European Innovation Academy sarà una grande opportunità per accrescere ulteriormente la nostra capacità di proporre innovazione e di creare impresa, ma anche un’occasione per Torino per far crescere la propria cultura imprenditoriale sul territorio e di consolidare la sua reputazione internazionale di città innovativa e culla di startup».