29 settembre 2020
Aggiornato 13:00
direttamente dal bagno di casa

Lo specchio diventa intelligente e ti dice il meteo e le ultime news

Il software installato nello specchio sarà in grado di rispondere alle domande dell’utente, dare consigli semplicemente delegando le richieste a una serie di servizi web. Direttamente dal bagno di casa

NEW YORK - Pensate a come sarebbe poter leggere gli impegni della giornata mentre vi state lavando i denti, semplicemente guardandovi allo specchio. Oppure dare un’occhiata alle condizioni meteo (per uscire o meno con l’ombrello), oppure scrollare le ultime news prima di arrivare in ufficio. Tutto direttamente dal vostro bagno. Un’immagine iper-futurstica che, tuttavia, ha preso forma veramente grazie a Max Braun, ingegnere informatico di Google che, di fatto, ha dato un’anima al suo specchio.

Lo specchio intelligente
Prima ci sono le esigenze, poi nascono le idee e, dopo un po’ di ricerca, si giunge alla soluzione. E’ più o meno quello che ha fatto Max, quando si è trovato di fronte allo specchio del suo bagno e ha pensato di poterlo trasformare in un vero e proprio display. E così Max ha ordinato uno specchio bidirezionale, un monitor LED da 15 pollici, una scheda di controllo che vendevano su eBay e altre componenti. Assemblando il tutto ha creato uno specchio unico. Il display del dispositivo è spesso solamente un paio di millimetri ed è incorporato nello strato tra il vetro e l'anta della porta dell'armadietto delle medicine. Il lavoro del giovane ingegnere è l'esatta dimostrazione di come gli strumenti che uno sviluppatore ha a disposizione consentano di immaginare e di conseguenza erigere grandi cose. I contenuti sono determinati da alcune API di Android, dall’Associated Press e da Forecast.io. Un flusso di informazioni personalizzate, soprattutto utili, che prende vita e si aggiorna autonomamente, ogni singolo giorno.

Funziona con Google Now
Lo specchio magico non prevede l’uso del tech screen, ma potrà funzionare grazie al programma «Google Now», il supporto Android per le ricerche vocali. Mentre ci si sta lavando i denti o asciugando i capelli, infatti, è difficile avere le mani libere. Nella fattispecie il software sarà in grado di rispondere alle domande dell’utente, dare consigli semplicemente delegando le richieste a una serie di servizi web. Al momento si tratta solo di un prototipo e le sperimentazioni da effettuare sono ancora molte prima di arrivare sul mercato. Come ammette Max lo specchio intelligente è stato, infatti, creato nel tempo libero e molti aggiornamenti devono ancora essere apportati al software di partenza.