7 marzo 2021
Aggiornato 02:30
mobile world congress

Galaxy S7 e S7 Edge, presentati i nuovi smartphone di Samsung

Samsung ha corretto i difetti delle serie precedenti e ha presentato sul mercato un prodotto davvero innovativo in grado di copere con i maggiori avversari del settore

BARCELLONA - Sono stati presentati domenica sera nel corso del Mobile World Congress 2016, i nuovi cellulari Samsung Galaxy S7 e S7 Edge, attesi da tempo da tutti gli appassionati di telefonia e nuove tecnologie. I nuovi modelli sono, di fatto, la bella versione dei precedenti: Samsung ha infatti tentato di riparare agli errori commessi con i predecessori dando alla luce un prodotto completamente nuovo.

Il design
Esteticamente i nuovi Samsung Galaxy S7 e S7 Edge ricordano molto il design della linea S6 dell’anno scorso. Samsung ha rifinito il loro aspetto, mantenendo l’utilizzo di materiali più pregiati come vetro e metallo. Il Galaxy S7 ha sostanzialmente le stesse misure del suo predecessore, con bordi e angoli ridisegnati per rendere più confortevole la presa dello smartphone. Nella parte posteriore la gobba formata dall’obiettivo della fotocamera è meno pronunciata, così come è stato migliorato il sensore per le impronte digitali nella parte frontale, con bordi meno evidenti. Più grande, invece, lo schermo del Galaxy Edge che è leggermente incurvato e ha dimensioni da 5,5 pollici.

Memoria e potenza
I nuovi Samsung Galaxy S7 hanno una memoria interna massima di 32 GB (in alcuni paesi Samsung ne commercializzerà anche da 64 GB), ma rispetto alla serie precedente c’è di nuovo la possibilità di espanderla aggiungendo una scheda esterna di tipo microSD, una delle cose tradizionalmente più gradite dagli utenti di Samsung. Per caricare i nuovi telefoni c’è una classica porta Micro USB e non una nuova USB Tipo-C, ritenuto il nuovo standard dai principali produttori.

Batteria
A causa dei problemi di batteria riscontrati nella serie S6, il Samsung Galaxy S7 ne ha una da 3.000 mAh contro i 2.550 di S6, mentre S7 Edge ne ha una da 3.600 mAh contro i 2.600 del precedente. Semplificando, le batterie sono più grandi e immagazzinano quindi più energia elettrica: Samsung ha inoltre mantenuto i sistemi per la ricarica rapida, che servono per portare la batteria al 30 per cento circa in meno di 15 minuti.

Fotocamera
Mentre la serie S6 aveva una definizione di 16 megapixel, quella nuova si ferma a 12 megapixel. Questo non significa però che le fotografie scattate con il telefono saranno di qualità inferiore. Su Galaxy S7, infatti, è montato un nuovo sensore con pixel molto più larghi e che permettono nel complesso di captare il 56 per cento di luce in più, quindi con colori più realistici anche in condizioni di scarsa luminosità. A questo si aggiunge un nuovo sistema di lenti che contribuisce a inviare verso il sensore un quarto di luce in più rispetto agli S6. Samsung ha reso anche molto più rapido l’avvio della fotocamera e ha aggiunto alcune funzionalità che di solito si trovano nelle reflex (DSLR).

Impermeabile
I nuovi modelli della serie S7 sono resistenti all’acqua e alla polvere (IP68): anche se non è consigliabile provarlo di persona, Samsung dice che i Galaxy S7 possono starsene a mollo fino a 30 minuti senza subire danni. Le porte dei dispositivi sono sigillate, quindi non c’è più la necessità di avere a loro protezione gli scomodi sportellini di gomma, che spesso con l’uso si rompevano.

Colori e prezzi
Samsung Galaxy S7 e S7 Edge saranno disponibili inizialmente in tre colori: nero, bianco e oro, mentre ad aprile arriverà anche l’argento. Costeranno, rispettivamente, 729 e 829 euro (il prezzo di lancio è di 10 euro inferiore a quello dei predecessori) e saranno preordinabili dal 22 febbraio (per riceverli ci vorranno circa due settimane).