2 aprile 2020
Aggiornato 12:30
Promosso dal British Council

«FameLab», approda in Italia il talent show scientifico britannico

Nel solo 2011 FameLab International ha coinvolto, come concorrenti, oltre mille giovani; 23.000 spettatori ed oltre 100.000 contatti on-line; oltre 3.600 ricercatori e scienziati hanno già partecipato al progetto

ROMA - «FameLab», il talent show scientifico promosso dall'ente culturale britannico British Council e ideato dal Festival della Scienza di Cheltenham (Regno Unito), approda in Italia come progetto triennale (2012-2014).
Come si legge in un comunicato dello stesso British Council, FameLab è una competizione tra giovani scienziati, ricercatori, studenti universitari e docenti di materie scientifiche che si sfidano nel comunicare al pubblico, in tre o cinque minuti al massimo, un argomento scientifico che li appassiona.

Mille concorrenti - Nel solo 2011 FameLab International ha coinvolto, come concorrenti, oltre mille giovani; 23.000 spettatori ed oltre 100.000 contatti on-line; oltre 3.600 ricercatori e scienziati hanno già partecipato al progetto.
Le attività in Italia sono realizzate grazie alla partnership strategica con Psiquadro, cuore organizzativo del Perugia Science Fest, e alla collaborazione con Museo delle Scienze di Trento, Fondazione IDIS Città della Scienza di Napoli e formicablu di Bologna. Le collaborazioni sul territorio italiano potrebbero ampliarsi nei prossimi anni.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal