1 giugno 2020
Aggiornato 11:30
Il disastro ambientale

Schwarzenegger: niente perforazioni in California

Il Governatore fa retromarcia: sospeso un accordo con una società petrolifera texana

SACRAMENTO - La marea nera in Louisiana fa cambiare idea al governatore della California: Arnold Schwarzenegger ha deciso di revocare il suo sostegno a un progetto di perforazioni petrolifere al largo della California precedentemente autorizzato.
Nessuna nuova perforazione sarà autorizzata al largo delle coste della California in un futuro prossimo. Parlando alla stampa da Sacramento, l'ex attore ha spiegato che le drammatiche immagini della macchia nera del Golfo del Messico lo hanno indotto a cambiare opinione e a dubitare della sicurezza delle perforazioni compiute dalle piattaforme petrolifere in mare.

«Se accendete la televisione e vedete questo immenso disastro vi chiederete: perché dobbiamo prendere questo genere di rischio?«- Schwarzenegger aveva previsto inizialmente di autorizzare le perforazioni al largo di Santa Barbara con l'intento di far affluire del denaro nelle casse dello Stato della California, che registra un deficit di 20 milioni di dollari. Un accordo con una società texana avrebbe permesso l'afflusso di 100 milioni di dollari ogni anno.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal