1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
TLC. Telefonia mobile

ADUC: «Finalmente il trasferimento del credito residuo»

L'Agcom «piega» i gestori dopo otto anni di tentativi

ROMA - I gestori di telefonia mobile si sono organizzati per trasferire il credito residuo dal vecchio operatore al nuovo, lo ha reso noto l'Agcom. Il costo dell'operazione è minimo, al massimo 1,6 euro. Alla buonora, è il caso di dirlo. L'obbligo del trasferimento diretto del credito residuo era stato ribadito nel 2007, quando fu approvata la legge Bersani. Ma disposizioni dell'Agcom in materia, mai attuate dai gestori, risalgono al 2001.

Nel 2007, nelle linee guida alla legge 40/07 (legge Bersani) l'autorita' scriveva:
«in caso di ulteriore ritardo da parte degli operatori a realizzare gli accordi e le procedure necessarie per consentire la pratica realizzabilit della trasferibilità del credito residuo in caso di portabilità del numero, gli Uffici competenti interverranno nel breve periodo in tema sia di riconoscimento del credito residuo che di sua trasferibilità , rimuovendo ogni ostacolo all' attuazione dei diritti sanciti dalla Legge n. 40/07 e disciplinando l adozione di soluzioni efficienti atte a realizzare condizioni di effettiva concorrenza fra gli operatori e di trasparenza nei confronti degli utenti».

Il breve periodo ipotizzato dall'Autorità per le comunicazioni è durato due anni, meglio tardi che mai?
Ai consumatori raccomandiamo, in sede di richiesta al nuovo gestore della portabilità del numero, di specificare anche l opzione di TCR, Trasferimento Credito Residuo. I soldi devono essere accreditati sulla nuova sim entro tre giorni dall'avvenuto trasferimento del numero.

In caso di ritardi, occorre chiedere chiarimenti al nuovo operatore. Ma se il problema si incancrenisse, per evitare le snervanti ed inutili attese con i call center, è meglio procedere direttamente con una raccomandata A/R di messa in mora. Il passo successivo è il tentativo di conciliazione davanti al Corecom regionale

Domenico Murrone, responsabile Aduc Tlc

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal