20 giugno 2021
Aggiornato 17:00

BioInItaly 2009: 12 aziende partecipano alla seconda edizione

Assobiotec e Innovhub insieme per sostenere lo sviluppo del biotech italiano

MILANO – Si è svolta oggi a Milano, presso il Palazzo Affari ai Giureconsulti, la seconda edizione di BioInItaly, evento ideato e organizzato da Assobiotec, Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie, che fa parte di Federchimica, e Innovhub, azienda speciale per l'innovazione della Camera di commercio di Milano.

BioInItaly è nato lo scorso anno allo scopo di fare incontrare le imprese innovative biotecnologiche e nanobiotecnologiche italiane con gli investitori di tutto il mondo, superando la cronica carenza di capitali di rischio nel nostro paese.

Le domande pervenute – una ventina – sono state valutate da una Commissione di esperti del settore di riconosciuta competenza, istituita ad hoc da Assobiotec. A seguito della selezione sono state ammesse a BioInItaly 2009 12 aziende che, il 4 e 5 maggio, hanno potuto presentarsi a una platea di un centinaio investitori italiani e stranieri (provenienti da Europa, Stati Uniti) e di business development manager di aziende multinazionali.

Grazie alla partnership con Bridges to Italy (associazione non-profit con sede in California focalizzata sulla promozione delle relazioni tra USA e Italia), l’evento di Milano è stato collegato, tramite webcast, ad una platea virtuale di una trentina di investitori e imprenditori americani.

«I risultati che la prima edizione di BioInItaly ha generato ci dimostrano che siamo sulla buona strada con un evento di grande concretezza che mette a contatto idee e progetti innovativi con il mondo dei potenziali investitori» ha commentato Germano Carganico, componente della Commissione direttiva di Assobiotec e Direttore generale di Toscana Life Sciences, il Parco Scientifico e Tecnologico della Toscana. «Il dato più rilevante è che a seguito dell’edizione 2008 sono stati conclusi 2 accordi di partecipazione finanziaria e ben 10 accordi di collaborazione tra imprese».

«La Camera di commercio di Milano è da tempo sensibile ed attenta ai temi dell’innovazione e del trasferimento di tecnologia e know-how come strumenti di sviluppo e competitività imprenditoriale – ha dichiarato Alessandro Spada, Presidente di Innovhub, Azienda Speciale della Camera di commercio di Milano per l’innovazione. In questa direzione vanno le attività di Innovhub, e la nostra collaborazione a BioInItaly, un’iniziativa che collega imprese ed investitori offrendo un’opportunità concreta di sviluppo al settore biotech, consapevoli che proprio l’innovazione costituisce un elemento su cui continuare a puntare soprattutto in un momento di crisi come quello attuale. In questa seconda edizione di BioInItaly Innovhub ha focalizzato il proprio supporto su sessioni di academy per le imprese intenzionate a presentarsi agli investitori, affinché queste potessero arrivare preparate nel migliore dei modi e presentare le loro idee di business al meglio».