5 giugno 2020
Aggiornato 09:30
Mosca

A Mosca spunta un nuovo busto di Stalin in pieno centro, ed è subito caos

Polemiche tra gli statisti russi per la scultura del dittatore realizzata dal controverso artista Zurab Tsereteli

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/09/20170922_video_17411624.mp4

MOSCA - Un busto in bronzo di Joseph Stalin è stato svelato a Mosca, tra crescenti polemiche per la condiscendenza altrettanto crescente che il potere centrale sembra riservare al dittatore sovietico. La scultura del "magnifico georgiano", assieme a quelle di altri leader sovietici, come Lenin e Chruščëv, è stata inaugurata fuori da un museo nel centro di Mosca. Le sette statue che raccontano la storia dell'Unione Sovietica da Lenin a Mikhail Gorbaciov si aggiungono all'opera "Alley of Rulers" di Zurab Tsereteli: la composizione di questo artista controverso, già accusato di aver rovinato lo skyline di Mosca con una scultura monumentale dedicata allo zar Pietro I, conta 33 leader della madre Russia. Ma è soprattutto uno a scatenare le polemiche. "La maggior parte dei cittadini russi ha sofferto le repressioni di Stalin. C'è una storia di sangue in ogni famiglia e tuttavia il governo tradisce la memoria di tutta questa gente». Stanislav Govorukhin, presidente della commissione culturale della Duma, ha risposto così alle critiche: "Il progetto è rivolto alle giovani generazioni che devono studiare una versione "non riverniciata" della storia della Russia, ma così come è stata veramente".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal