Crisi venezuelana

Venezuela, proteste contro condanna del sindaco dell'opposizione di El Hatillo

Residenti di El Hatillo, un distretto di Caracas, hanno manifestato dopo l'appello del loro sindaco David Smolansky, destituito e condannato a 15 mesi di prigione dalla Corte Suprema del Venezuela

CARACAS - Residenti di El Hatillo, un distretto di Caracas, hanno manifestato dopo l'appello del loro sindaco David Smolansky, destituito e condannato a 15 mesi di prigione dalla Corte Suprema del Venezuela. Smolansky aveva lanciato un videoappello sul suo account Twitter: «Sono il sindaco numero 12 a essere inabilitato, destituito, e con un mandato di cattura. A questo ritmo, non resterà nessun sindaco in Venezuela che venga dall'Unità (Mud, l'opposizione, ndr), perché abbiamo tutti ricevuto un numero (...) lancio un appello agli abitanti di Hatillo a difendere il municipio e la centralizzazione. Non si tratta di Smolansky, non si tratta di una carica, o di un posto, si tratta di voi che mi avete eletto più di tre anni fa. L'appello è per domani dalle 7 di mattina, usciamo per strada a manifestarer e difendere El Hatillo». Fra i sindaci arrestati dalle forze di sicurezza nei giorni scorsi vi era anche lo stesso sindaco di Caracas Antonio Ledezma, leader di spicco dell'opposizione antichavista, poi rilasciato e tornato agli arresti domiciliari a seguito della pressione internazionale.