16 settembre 2019
Aggiornato 12:00
Il caso

Pubblicò foto 'shock' dell'Isis su Twitter: Le Pen sottoposta a perizia psichiatrica

La presidente del Rassemblement national furiosa per la decisione della magistratura: «Viviamo in un regime che fa paura». La solidarietà di Salvini e Meloni

PARIGI - Marine Le Pen si è letteralmente infuriata dopo che la magistratura ha disposto una perizia psichiatrica nei suoi confronti. La decisione in relazione alla pubblicazione da parte della Le Pen sul suo account twitter di foto di esecuzioni dell’Isis. «È allucinanante, ormai viviamo in un regime che comincia a far paura» ha detto la presidente del Rassemblement national, l’ex Front National. Credevo di «avere diritto alla libertà di espressione e invece no! La giustizia mi vuole sottoporre a esame psichiatrico per aver denunciato nei miei tweet gli orrori dell’Isis». 

Le accuse e la solidarietà di Salvini e Meloni
Il 16 dicembre del 2015 Marine Le Pen aveva postato su twitter delle foto di esecuzioni compiute dagli islamisti dell’Isis rispondendo al giornalista Jean-Jacques Bourdin da lei accusato di aver «fatto un parallelo» tra l’Isis e il Front National. Il tribunale di Nanterre aveva subito aperto un’inchiesta per «diffusione di immagini violente». Immediata la levata di scudi in sua difesa da parte degli 'alleati italiani'. Matteo Salvini: «Una procura ordina una perizia psichiatrica per Marine Le Pen. Non ho parole! Solidarietà a lei e ai francesi che amano la libertà!». Giorgia Meloni: «Se c'è qualcuno che deve essere sottoposto ad una perizia psichiatrica è la magistratura francese, non chi come Marine ha denunciato il pericolo del terrorismo islamico pubblicando le foto delle esecuzioni dell'Isis».