20 settembre 2019
Aggiornato 18:30
Terrorismo

Barcellona, Trump: qualsiasi mezzo per fermare il terrorismo islamico radicale

Il presidente statunitense, Donald Trump, è tornato a parlare di terrorismo dopo l'attacco di Barcellona, anche facendo riferimento al cosiddetto 'muslim ban'

NEW YORK - «Il terrorismo islamico radicale deve essere fermato con qualsiasi mezzo necessario! I tribunali devono ridarci i nostri diritti protettivi. Dobbiamo essere duri!». Con questo tweet, il presidente statunitense, Donald Trump, è tornato a parlare di terrorismo dopo l'attacco di Barcellona, facendo riferimento al cosiddetto 'muslim ban', con cui ha deciso di vietare l'ingresso negli Stati Uniti, per 90 giorni, ai cittadini di sei Paesi a maggioranza musulmana (Iran, Libia, Siria, Yemen, Somalia e Sudan) e per 120 giorni quello dei rifugiati. L'ordine esecutivo di Trump sta attualmente affrontando una lunga battaglia giudiziaria.

Sicurezza difficile
Il dipartimento della «Sicurezza interna e le forze dell'ordine sono in allerta e stanno vigilando attentamente per (notare, ndr) ogni avvisaglia di problemi. I nostri confini sono molto più forti di quanto lo siano mai stati! I democratici ostruzionisti - ha aggiunto Trump, con altri due tweet - hanno reso la sicurezza per il nostro Paese molto difficile. Usano sempre i tribunali e i ritardi associati. Deve finire!».