25 gennaio 2020
Aggiornato 21:30
Ferito grave un altro uomo

Australia, francese accoltella una turista al grido di «Allah Akbar»

Il terrore non ha risparmiato l'Australia, dove un francese di 29 anni ha accoltellato una turista britannica al grido di «Allah Akbar». Le forze dell'ordine hanno però sottolineato che il killer non ha legami noti con gruppi islamici radicali come lo Stato Islamico.

HOME HILL (AUSTRALIA) - Un francese di 29 anni ha accoltellato a morte una ragazza di 21 anni britannica, urlando Allah Akbar, davanti a una trentina di altri giovani dentro un ostello nel nord-est dell'Australia, a Home Hill, un centinaio di chilometri da Townsville. Un altro uomo di 30 anni è rimasto gravemente ferito, riporta la Bbc. L'aggressore è stato fermato ed è ricoverato in ospedale.

L'aggressore
L'aggressore, secondo fonti della polizia australiana, è un 29enne francese che attualmente è in stato di arresto. Il giovane si trovava nel Paese con un visto turistico. Al momento, i media australiani specificano che nessuna pista è esclusa. La polizia infatti sta verificando se si tratti di un attacco di matrice islamica. Il vice commissario della polizia del Queensland, Steve Gollschewski, durante la conferenza stampa ha affermato: «Sembra che l’uomo abbia agito da solo». Le forze dell'ordine hanno però sottolineato che il killer non ha legami noti con gruppi islamici radicali come lo Stato Islamico.

Stessa scena, ma in Virginia
Ma l'Australia è in buona compagnia: un evento simile si è consumato infatti pochi giorni fa in Virginia, dove, sabato sera, al grido di «Allah akbar», un uomo ha accoltellato due passanti. L'aggressore, subito identificato, è stato identificato come Wasil Farooqui, 20enne nato negli Stati Uniti. Appena arrestato, ha chiesto di essere medicato nello stesso ospedale in cui erano stato portate le vittime. L'attacco, verificatosi in un complesso di appartamenti della contea di Roanoke, è sotto la lente degli investigatori. Anche in questo caso, si sta indagando su una possibile matrice terroristica. Al momento, Wasil Farooqui è ufficialmente accusato di due capi di imputazione per ferimento aggravato doloso. Ma l’Fbi vuole verificari che non possieda eventuali legami con l’Isis o altre organizzazioni terroristiche. 

(Fonte Askanews)