20 agosto 2019
Aggiornato 22:30
Parchi nazionali

Sudafrica, la strage di rinoceronti continua

I bracconieri hanno ucciso 57 rinoceronti nei parchi nazionali del Sudafrica dall'inizio di gennaio, una media di due pachidermi massacrati al giorno

JOHANNESBURG - I bracconieri hanno ucciso 57 rinoceronti nei parchi nazionali del Sudafrica dall'inizio di gennaio, una media di due pachidermi massacrati al giorno.

Il rafforzamento delle operazioni anti-bracconaggio non basta, il Dipartimento per gli affari ambientali ha riferito che 42 rinoceronti sono stati uccisi nel solo Kruger National Park, la principale destinazione per i Safari nel paese. Le autorità del parco hanno attribuito l'alto numero di uccisioni «alle recenti inondazioni nel Parco Kruger, alla vegetazione fitta, a due settimane di luna piena e a incursioni aggressive dal Mozambico».

Da inizio anno sono stati arrestati 18 sospetti cacciatori di frodo e sono stati recuperati sette corni di rinoceronte. Quattro bracconieri sono stati inoltre uccisi dalle forze anti-bracconaggio. Alcuni dei sospettati avevano con sè fucili da caccia di grosso calibro e munizioni.