18 ottobre 2019
Aggiornato 06:30
Il terribile attentato di Tolosa

Tolosa, la condanna degli Ebrei italiani: Europa minacciata

Gattegna: Sono notizie che ci fanno rivivere i peggiori incubi. Padre Lombardi: Atto orribile e ignominioso. I Frati di Assisi: A Tolosa violenza senza senso dell'uomo. D'Alema: L'Europa non tornerà indietro. Vendola: In Europa troppe stragi in nome del razzismo

ROMA - In merito al gravissimo attentato che ha colpito la scuola ebraica di Tolosa il presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna ha dichiarato: «Le notizie che giungono da Tolosa ci fanno rivivere i peggiori incubi. C'è sgomento e orrore nell'apprendere che la scuola ebraica di quella città è stata colpita da un'azione terroristica e che con armi da fuoco sono stati uccisi e gravemente feriti bambini, genitori e docenti».
«Se questo è potuto accadere con tanta facilità e con tanta efferatezza - ha detto ancora il leader degli ebrei italiani in una nota - significa che oramai tutta l'Europa è minacciata da gruppi e da individui che iniziano a colpire e ad uccidere gli appartenenti a minoranze, ma che evidentemente stanno progettando la distruzione della libertà, della democrazia e della pacifica convivenza in tutto il nostro continente. Le Comunità ebraiche italiane sono fraternamente vicine e condividono il dolore delle famiglie e delle Comunità francesi, nella certezza che la stragrande maggioranza della società e dell'opinione pubblica dei nostri Paesi condivida questi sentimenti. Per il momento non si conoscono gli autori dei crimini né sono apparse rivendicazioni, ma è urgente che venga fatta luce sull'identità e sui programmi di tutti coloro che, seminando odio e compiendo gravissimi crimini nel totale disprezzo della vita umana - ha concluso Gattegna - si pongono al di fuori di qualsiasi consesso civile».

Schifani: A Tolosa un attentato barbaro - «E' con profondo sgomento che ho appreso la notizia del barbaro attentato all'istituto ebraico di Tolosa nel quale hanno perso la vita un docente e tre bambini. Desidero esprimere il mio cordoglio, unitamente alla più ferma condanna verso ogni manifestazione di violenza e di intolleranza rivolte nei confronti della diversità». Lo ha affermato in una dichiarazione il Presidente del Senato, Renato Schifani.

I Frati di Assisi: A Tolosa violenza senza senso dell'uomo - «Quanto accaduto a Tolosa ci lascia sconcertati e attoniti per la violenza dell'essere umano; dimostrazione di quanto il non senso abiti la vita dell'uomo». Così i frati di Assisi in un messaggio di cordoglio sull'attentato contro la scuola ebraica di Tolosa. «Sulla tomba di San Francesco portiamo il dolore dei familiari delle vittime e affidiamo al Signore l'anima di coloro che hanno perso la vita in una normale giornata di scuola».

Minuto di silenzio alla Consulta delle religioni - Il ministro dell'Integrazione e della cooperazione internazionale Andrea Riccardi ha introdotto il primo incontro della neonata Consulta delle religioni per l'integrazione, alla presenza del ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, con un minuto di silenzio per l'attentato di Tolosa: «Prima di cominciare i lavori di questa conferenza - ha detto - vorrei che testimoniassimo tutto il nostro sdegno e la nostra condanna più netta per l'esecrabile attentato di Tolosa contro un asilo ebraico, nel quale hanno perso la vita quattro persone, di cui tre bambine».

Sassoli (Pd): Non perdere valori, ma serve UE politica - «Non avremmo mai voluto vedere un simile orrore che ci riporta nella memoria ai giorni più terribili della storia europea». Lo afferma il capo delegazione del Pd al Parlamento europeo, David Sassoli. «I valori su cui si fonda il progetto di un'Europa unita - aggiunge Sassoli - sono quelli della convivenza sociale e civile, dell'integrazione fra razze e culture, del dialogo e dell'emancipazione, della libertà nel rispetto reciproco».

Padre Lombardi: Atto orribile e ignominioso - L'attentato contro una scuola ebraica di Tolosa è un «atto orribile e ignominioso che si aggiunge ad altri atti recenti di violenza assurda che hanno ferito la Francia»: lo ha dichiarato il portavoce vaticano Federico Lombardi.
Interpellato dall'agenzia stampa francese I.Media, il gesuita ha espresso «profonda indignazione» sottolineando in particolare «l'età e l'innocenza delle giovani vittime».

Cicchitto: Cancro antisemitismo corrode ancora - «Quello che è successo a Tolosa è assolutamente sconvolgente. Un episodio di antisemitismo e di violenza antisemita che testimonia come questo cancro continui a corrodere il mondo contemporaneo. Esprimiamo alla comunità ebraica tutta la nostra solidarietà. E' evidente che tutte le caratteristiche di questo crimine devono essere conosciute». E' quanto ha dichiarato Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera.

D'Alema: L'Europa non tornerà indietro - «Voglio esprimere tutto il mio dolore per l'orribile tragedia di Tolosa. Mancano le parole per commentare un atto così odioso rivolto contro dei bambini». E' quanto si legge in un messaggio del presidente del Copasir, Massimo D'Alema, che esprime «preoccupazione per le violenze razziste a cui assistiamo con sgomento».
«Dobbiamo sapere che l'Europa non tornerà indietro, ma difenderà strenuamente i valori su cui è stata costruita dopo la tragedia della Seconda guerra mondiale: valori di civiltà, tolleranza e convivenza pacifica tra i popoli», afferma D'Alema.

Cesa: Strage aberrante, l'Europa reagisca unita - «L'aberrante strage di Tolosa ci ricorda a che livelli di brutalità e vigliaccheria possa arrivare l'odio nei confronti degli ebrei. Davanti ad atti del genere non basta lo sdegno, ma serve una reazione forte e comune dell'Europa, per individuare e stroncare sul nascere ogni avvisaglia di intolleranza antisemita. Alle Comunità ebraiche tutta la nostra solidarietà e il nostro più convinto sostegno». Lo dichiara in una nota il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa.

Vendola: In Europa troppe stragi in nome del razzismo - «Raccapriccio, dolore, sgomento. Sono questi i sentimenti di fronte alla furia bestiale di Tolosa. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza alle comunità ebraiche del nostro Paese». Così Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà dopo l'attentato in Francia.
«Nel vecchio Continente - prosegue il leader di Sel - troppe stragi, troppo sangue nel nome del razzismo, dell'antisemitismo, dell'odio verso il diverso e le minoranze. In Europa non siamo di fronte ad episodi di singoli folli - ha concluso Vendola - è invece la semina malvagia che comincia a dare i frutti. Una semina malvagia fatta di una cattiva politica che guarda con egoismo al futuro e il cui solo valore è la sopraffazione sull'altro».

Pd: Tragedia Tolosa sconvolgente e preoccupante - «La drammatica notizia della sparatoria avvenuta questa mattina di fronte alla scuola ebraica di Tolosa, sconvolge e preoccupa». Lo ha affermato in una dichiarazione di Emanuele Fiano, Responsabile Sicurezza, Partito Democratico.
«Ovviamente nelle prossime ore gli inquirenti potranno capire meglio la matrice di questo attentato, ma è fin d'ora chiaro che la somma dei morti di oggi con la notizia di poche ore fa dell'arresto di un marocchino che programmava un attentato alla sinagoga di Milano produce in tutte le comunità ebraiche d'Europa un sentimento di paura e preoccupazione per il futuro. Il razzismo in generale e l'antisemitismo in particolare n- ha detto ancora Fiano - sono sempre state la spia della decadenza delle società occidentali. Occorre isolare e combattere subito con grande forza tutte le forme dell'antisemitismo e perseguire senza tregua il terrorismo in tutte le sue manifestazioni e articolazioni internazionali».