16 luglio 2019
Aggiornato 04:00
Venezuela | Politica

Chavez all'Avana, silenzio totale sull'intervento contro il cancro

Si attendono notizie, l'operazione era in programma «ieri o oggi». Nella notte tra venerdì e sabato, aveva annunciato il suo arrivo a Cuba, dove è stato accolto all'aeroporto da Raul Castro

L'AVANA - E' silenzio totale tra Caracas e l'Avana sull'operazione a cui doveva sottoporsi «lunedì o martedì» (ieri o oggi) il presidente venezuelano Hugo Chavez, arrivato a Cuba venerdì sera, per asportare una metastasi.
Ci sono solo il ronzio degli elicotteri attorno all'ospedale dove il leader bolivariano sarebbe ricoverato e le congetture di qualche blogger sulla salute di Chavez a ricordare la sua visita. L'ambasciata del Venezuela all'Avana ha indicato di non avere «alcuna informazione» sull'intervento, mentre i giornali cubani scrivono di essere in attesa di notizie.

Chavez accolto a Cuba da Raul Castro - Prima della sua partenza venerdì sera, Chavez, 57 anni, aveva annunciato che doveva sottoporsi a esami medici prima di un intervento chirurgico per rimuovere una metastasi nella zona in cui un tumore maligno gli era stato già asportato nel giugno 2011 in un ospedale cubano.
Nella notte tra venerdì e sabato, aveva annunciato il suo arrivo a Cuba, dove è stato accolto all'aeroporto da Raul Castro, durante un'intervista telefonica con la rete televisiva ufficiale venezuelana Vtv. Da allora le autorità cubane non hanno diffuso alcuna notizia sugli esami di sabato e il giorno della sua operazione non è stato ancora ufficialmente confermato.