17 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Pirateria marittima

La scorta della Marina dissuade l'arrembaggio a cargo italiano

A bordo della «Jolly Arancione» soldati della Marina militare italiana. Il 27 dicembre scorso, il cargo italiano Enrico Ievoli è stato catturato da pirati al largo del sultanato di Oman

ROMA - La presenza di soldati della Marina militare italiana a bordo del cargo «Jolly Arancione» della compagnia Messina, in navigazione nel Mar di Oman, ha dissuaso un gruppo di pirati a compiere un sequestro.
Questa mattina una imbarcazione con alcuni predoni del mare a bordo si è avvicinata al cargo cercando di attaccarlo, ma alla vista dei militari italiani i pirati hanno deciso di tornare indietro per dirigersi verso un altro cargo battente bandiera maltese. Ma quest'ultimo si è messo in contatto con la Jolly Arancione costringendo i pirati a rinunciare all'arrembaggio.

A bordo militari italiani - Da alcuni mesi, gli armatori italiani hanno la possibilità di avere a bordo una scorta della marina militare per attraversare le zone di mare a rischio. Il 27 dicembre scorso, il cargo italiano Enrico Ievoli è stato catturato da pirati al largo del sultanato di Oman.