24 luglio 2021
Aggiornato 16:30
I dati di Human Rights Watch

Pakistan, la strage silenziosa: 675 tra donne e figlie uccise 2011

La tendenza non sembra essere calata, dato che nel 2010 gli omicidi d'onore registrati erano 791, ha aggiunto. Secondo Ali Dayan Hasan, di Human Rights Watch, una delle principali cause di questa strage silenziosa è l'incapacità dello Stato di far rispettare la legge e la consuetudine di lasciare gestire i casi ai capi tribù o ai responsabili locali

ISLAMABAD - Il Pakistan conta una delle poche e più giovani ministre degli Esteri nel mondo, la bellissima Hina Rabbani Khar, eppure nel paese musulmano conservatore, nei primi nove mesi del 2011 sono state uccise almeno 675 donne o ragazze pachistane nei cosidetti «delitti d'onore».

I dati, rivelati da un responsabile della Commissione pachistana per i diritti umani, sottolineano l'estensione delle violenze inflitte alle donne pachistane, considerate cittadine di serie b e accusate di avere rovinato la reputazione delle loro famiglie. «Complessivamente, 675 donne o figlie sono state uccise in nome dell'onore in Pakistan, tra gennaio e settembre», ha spiegato il responsabile sotto condizione di anonimato, sottolineando che tra le vittime si contano almeno 71 ragazze sotto i 18 anni e che i dati completi saranno resi noti a febbraio.

La tendenza non sembra essere calata, dato che nel 2010 gli omicidi d'onore registrati erano 791, ha aggiunto.

Circa 450 donne uccise tra gennaio e settembre sono state accusate di avere avuto «relazioni vietate», e 129 di essersi sposate senza il consenso dei genitori. Una parte delle vittime è stata stuprata, anche da più persone, prima di essere uccise, secondo la fonte. Almeno 19 sono state uccise dai loro figli, 49 dai padri e 169 dal marito, secondo la commissione.

Secondo Ali Dayan Hasan, di Human Rights Watch, una delle principali cause di questa strage silenziosa è l'incapacità dello Stato di far rispettare la legge e la consuetudine di lasciare gestire i casi ai capi tribù o ai responsabili locali.