6 giugno 2020
Aggiornato 22:30
Clima | Riduzione emissioni di gas a effetto serra

Pechino: L'uscita del Canada dal Protocollo Kyoto è «deplorevole»

Lo ha dichiarato oggi il portavoce del ministero degli Esteri cinese Liu Weimin: «E' contrario a sforzi della comunità internazionale»

PECHINO - La Cina ritiene che il ritiro del Canada dal Protocollo di Kyoto sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra sia un fatto «deplorevole» e «contrario agli sforzi della comunità internazionale». Lo ha dichiarato oggi il portavoce del ministero degli Esteri cinese Liu Weimin durante un punto stampa.

Canada: l'accordo non funziona più - Il Canada è diventato il primo Stato ad annunciare il suo ritiro dal Protocollo di Kyoto, affermando che questo accordo «non funziona più» e che «la piattaforma di Durban» rappresenta la strada da percorrere per il futuro.
Il Protocollo di Kyoto, siglato nel 1997 ed entrato in vigore nel 2005, è il solo strumento giuridico in vigore per limitare le emissioni di gas a effetto serra all'origine del riscaldamento terrestre.
Sulla base di questo accordo, il Canada si era impegnato a ridurre nel 2012 del 6% le sue emissioni di gas inquinanti in rapporto ai livelli del 1990: in realtà queste emissioni hanno avuto un forte aumento.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal