20 febbraio 2020
Aggiornato 03:00
Attentato Lockerbie

Mussa Kussa interrogato dagli inquirenti scozzesi

L'ex Ministro libico è sospettato di avere avuto un ruolo nell'attentato

LONDRA - L'ex ministro libico degli Affari esteri Mussa Kussa, sospettato di essere coinvolto nell'attentato di Lockerbie che ha fatto 270 morti nel 1988, è stato ascoltato mercoledì dalla giustizia scozzese incaricata dell'indagine, che sta cercando di stabilire il suo grado di conoscenza dei fatti: lo ha riferito la polizia locale alla BBC.

Nessun altro dettaglio è stato fornito sull'incontro. Kussa è arrivato a Londra il 30 marzo scorso dopo avere fatto defezione dal regime di Muammar Gheddafi. L'ex ministro è sospettato di avere svolto un ruolo di primo piano nell'esplosione dell'aereo della compagnia americana Pan Am sopra la città scozzese di Lockerbie.

L'unica persona condannata per l'attentato, Abdelbaset al Megrahi, è stato rilasciato per ragioni umanitarie nell'agosto 2009, dopo che i medici gli hanno diagnosticato un cancro alla prostata che gli avrebbe lasciato soltanto tre mesi di vita. Ma Megrahi è ancora vivo, a 18 mesi dal suo ritorno trionfale in Libia.