19 novembre 2019
Aggiornato 07:00
Pirati

Somalia, uccisi su loro yacht i 4 ostaggi USA

Phyllis Macay, Bob Riggle, Scott Adam e sua moglie Jean si trovavano a bordo dell'imbarcazione Quest. Inutili le trattative. Uccisi anche dei pirati

NEW YORK - Sono morti i quattro cittadini americani il cui yacht era stato sequestrato da pirati venerdì scorso al largo della costa dell'Oman.
Phyllis Macay, Bob Riggle, Scott Adam e sua moglie Jean si trovavano a bordo dell'imbarcazione Quest. Secondo quanto riferisce il Comando Centrale Usa, responsabile per l'Africa, sarebbero stati uccisi dai pirati.
Diversi colpi da arma da fuoco sono stati sentiti da bordo di una nave Usa che seguiva lo yacht. I militari hanno ingaggiato un conflitto a fuoco uccidendo diversi pirati, e una volta saliti a bordo hanno trovato i quattro americani morti.

I quattro (Phyllis Macay e Bob Riggle, di Seattle, e Scott Adam e sua moglie Jean, di Marina del Rey, in California) avevano lasciato l'Oman, quando sono stati abbordati dai pirati e dirottati verso il litorale somalo. Un'imbarcazione della marina americana aveva raggiunto lo yacht sequestrato e da bordo i militari avevano avviato le trattative con i pirati.

Fonti del Comando Centrale delle forze Usa hanno detto alla CNN che «martedì, mentre erano ancora in corso le trattative, si sono uditi alcuni colpi di arma da fuoco», intorno alle sette del mattino, ora italiana. Secondo la ricostruzione, i militari della marina americana sarebbero intervenuti immediatamente, abbordando l'imbarcazione dirottata.

I pirati avrebbero opposto resistenza, ingaggiando un conflitto a fuoco nel corso del quale due di loro sono stati uccisi e altri 13 arrestati. Una volta a bordo i militari americani avrebbero constatato che gli ostaggi erano stati uccisi dai loro rapitori. Complessivamente - secondo il Comando Usa - sarebbero 19 i pirati coinvolti nel dirottamento del Quest.

La barca era partita da Phuket in Thailandia ed era impegnata in un circumnavigazione del globo. Secondo il sito web degli Adams, padroni della barca, uno degli obiettivi del viaggio era la distribuzione di copie della Bibbia nelle varie località visitate.