21 novembre 2019
Aggiornato 15:30

Pirati somali, colpi di mitra contro nave italiana

Nessun ferito. A bordo 22 membri equipaggio, nove sono italiani

ROMA - Una nave italiana è stata attaccata questa mattina dai pirati mentre era in navigazione verso il golfo di Aden, ma è riuscita a evitare l'attacco e il personale a bordo è rimasto illeso.
Il portacontainer Ital Garland dell'Italia Marittima - riferiscono ad Apcom fonti della compagnia di Trieste - è stato presa di mira con raffiche di mitra e razzi. La nave, che può raggiungere i 20 nodi di velocità e ha stazza di 46.388 tonnellate e capacità di 3.428, ha attuato manovre elusive e grazie anche all'uso del timone è riuscita a distanziarsi. L'assalto dei pirati, che si è concluso, non è andato a buon fine: l'Italia marittima ha chiarito che tutte le ventidue persone a bordo, nove delle quali di nazionalità italiana, sono in buona salute e non hanno riportato ferite nell'attacco.

L'attacco è avvenuto in una zona ritenuta a rischio, visto che l'Ital Garland - che ha riportato danni marginali, mentre la struttura è completamente integra - non ha ancora raggiunto il corridoio di sicurezza dove il suo arrivo è previsto per domattina intorno alle 5 ora italiana. Il portacontainer era partito da un porto della Malesia ed è diretto nel Golfo di Aden.