7 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Sicurezza. USA

Sicurezza Trasporti USA rivela dati riservati su controlli

Secondo quanto riporta il quotidiano «The Washington Post» il manuale delle operazioni pubblicato integralmente per errore su web

WASHINGTON - L'Amministrazione per la Sicurezza nei Trasporti (Tsa) statunitense ha inavvertitamente reso pubblici alcuni dati riservati relativi alle modalità di controllo dei passeggeri negli aeroporti, pubblicando su un sito l'intero manuale di operazioni come parte della documentazione per una gara d'appalto: è quanto riporta il quotidiano The Washington Post.

Il manuale di 93 pagine riporta infatti i dettagli per le procedure di controllo quali le regolazioni utilizzate per le macchine a raggi x e i rilevatori di esplosivo; inoltre, illustra le credenziali utilizzate da membri del,Congresso, funzionari della Cia e «sceriffi dell'aria» imbarcati sui voli, oltre ad elencare 12 Paesi i cui cittadini sono sottoposti automaticamente a controlli più stringenti.

La Tsa si è giustificata spiegando di aver «cancellato» digitalmente le parti riservate, ma non in modo efficace: gli utenti sono riusciti a leggere anche le parole cancellate copiando il documento originale su un nuovo file o su una e-mail.

Secondo gli esperti sebbene in linea di principio il manuale possa fornire una guida su quali aspetti sfruttare per cercare di evitare i controlli si tratta tuttavia di dati ben conosciuti all'interno della comunità aeronautica, condivisi da aeroporti e linee aeree, e dunque non impossibili da procurarsi in altro modo.