13 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Pirati somali

Nave militare britannica ha assistito ad attacco a yacht

Londra: «Non sono intervenuti per non mettere in pericolo la vita degli ostaggi»

LONDRA - Un'unità della Marina britannica ha assistito, senza poter intervenire, al sequestro di Paul e Rachel Chandler, rapiti dai pirati somali lo scorso 23 ottobre mentre si trovavano sul loro yacht, a nord delle isole Seychelles: lo ha reso noto il Ministero della Difesa di Londra.

Nella zona incrociava anche la nave cisterna della Royal Navy «Wave Knight», il cui equipaggio comprendeva anche 25 marinai armati, impossibilitati a intervenire per non mettere in pericolo la vita dei due ostaggi; il Ministero non ha diffuso ulteriori dettagli sulla dinamica dell'operazione.

I pirati - che hanno trasferito i due ostaggi su una nave ancorata vicino alle coste della località somala di Haradere - hanno chiesto un riscatto di 7 milioni di dollari, che le autorità di Londra hanno rifiutato di pagare.