24 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Lo hanno annunciato i leader cristiani del Pakistan

A Gojra scuole e università cristiane chiuse tre giorni

Lutto per l'omicidio di otto cristiani in scontri religiosi

ISLAMABAD - Scuole e università cristiane in Pakistan rimarranno chiuse per tre giorni in segno di lutto per l'omicidio di otto persone della loro comunità nel Paese a maggioranza musulmana. Lo hanno annunciato i leader cristiani del Pakistan.

UCCISE OTTO PERSONE - Centinaia di musulmani due giorni fa hanno assaltato un quartiere cristiano di Gojra, dando alle fiamme decine di abitazioni. Sei cristiani sono stati bruciati vivi, mentre altri due sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco. A scatenare le violenze le accuse che alcuni cristiani avessero profanato il Corano.

CRISTIANI PREOCCUPATI - Il vescovo Sadiq Daniel ha spiegato che i cristiani intendono manifestare in modo pacifico la loro rabbia e preoccupazione. Ha aggiunto che il governo ha il dovere di processare «tutti gli autori di questo crimine». Un portavoce del presidente pachistano ha annunciato che una commissione della magistratura aprirà un'inchiesta sull'accaduto.