24 agosto 2019
Aggiornato 18:00
Motori in Tv

Top Gear, è ufficiale l'addio al trio Clarkson-May-Hammond

Nel 2016 la trasmissione trasmessa in tutto il mondo cambierà conduttori. Tra i papabili ci sono un motociclista, un attore e una modella. Scopriamo chi sono (FOTO)

LONDRA - La notizia era nell'aria, ora è arrivata l'ufficialità: a partire dal 2016 la trasmissione Top Gear non sarà più condotta dal celebre trio Clarkson-May-Hammond. Finisce dunque un'epoca per uno dei programmi più seguiti e amati dagli appassionati delle quattro ruote di tutto il mondo.

IL FATTACCIO - La causa di questa insanabile frattura ormai è nota: lo scorso marzo l'istrionico quanto iracondo Jeremy Clarkson, al termine di un violento diverbio, sferrò un pugno a Oisin Tymon, produttore dello staff di Top Gear. Stanca del suo carattere troppo fumantino, la BBC decise prima di sospenderlo e poi di non rinnovargli il contratto. Con Clarkson silurato, le altre due stelle del programma, James May e Richard Hammond, si sono rifiutati di rinnovare i loro contratti costringendo la produzione a formare una squadra completamente nuova.

I NUOVI CONDUTTORI - Dopo alcune settimane di toto-sostituti, l'emittente britannica sembra aver deciso chi saranno i nuovi volti di Top Gear. Si tratta del celebre motociclista Guy Martin, leggenda vivente del Tourist Trophy, che potrebbe portare per la prima volta nel programma anche le due ruote, l'attore Philip Glenister (Calendar Girls, Le crociate, Hooligans, Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni, Bel Ami-Storia di un seduttore), già conduttore di For the Love of Cars, e la modella con la passione per le auto Jodie Kidd.