20 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Auto

Skoda pensa in grande: almeno 5 nuovi modelli entro il 2017

La prima ad arrivare già quest’anno sarà la nuova Fabia, ma le novità più attese riguardano due suv

Definire la Skoda il marchio low cost del gruppo Volkswagen sarebbe sbagliato. Il target di riferimento è sicuramente quello delle famiglie, più risparmiasse che benestanti certo, ma la qualità e l’affidabilità dei modelli sono comunque tedesche. Una garanzia non da poco. Nell’ultimo decennio il marchio ha fatto un salto di livello, soprattutto estetico, che ha raccolti consensi in tutta Europa. Risultati che hanno spinto i vertici a credere sempre di più in questo progetto. Prossimo obiettivo sarà quello di raggiungere quota 1,5 milioni di vetture vendute nel 2018. Per centrarlo il centro stile sta lavorando già da tempo non solo alla nuova immagine che caratterizzerà tutta la gamma, ma anche ad alcune novità assolute.

IN ARRIVO BEN DUE SUV - Parliamo di due suv molto diversi dall’attuale Yeti. Il primo dovrebbe ispirarsi direttamente alla Volkswagen Tiguan e punterebbe ad ospitare ben sette passeggeri. Sarà sviluppato sulla piattaforma MQB e monterà motori benzina e diesel da 1.6 e 2.0 litri. Il secondo, invece, secondo indiscrezioni, avrà una linea molto più sportiva che familiare e nascerà con il preciso intento di fare concorrenza niente meno che alla Range Rover Evoque.  Per ordinarli in concessionaria dovremmo attendere il 2017, se non proprio il 2018.

ARRIVA LA NUOVA FABIA - Prima novità assoluta della rinnovata gamma Skoda sarà invece la Fabia che sarà svelata già alla fine di quest’anno al Salone di Parigi. Più bassa e larga, sarà meno goffa e banale del modello attuale e punterà tutto sulle emozioni, non solo di guida.

L’OCTAVIA DIVENTA CC - Altra novità assoluta attesa per il 2015 sarà la versione coupé della Octavia, in puro stile Passat CC. Una versione sportiva che contribuirà a consolidare il successo di questa berlina andando a corteggiare una clientela più giovane e smart.

CONFERMATA LA SUPERB - Sempre il 2015 dovrebbe essere l’anno della nuova versione della Superb, che in molti credevano non dovesse avere più un domani. Confermata anche la versione stationwagon, che però dovrebbe perdere il caratteristico portellone a doppia apertura in favore di una più economica soluzione tradizionale. Quanto alle motorizzazioni, al top di gamma il V6 da 3.6 litri andrà sicuramente in pensione, sostituito da un più moderno propulsore 4 cilindri da 300 CV.