22 agosto 2019
Aggiornato 23:30
Fiera di Bolzano

Alpitec China 2013, il futuro del mercato degli sport invernali in Asia

A pechino presenti 100 giornalisti alla conferenza stampa di presentazione, domani l’inaugurazione ufficiale Alpitec Chiana e ISPO Beijing. L’incremento delle vendite, le richieste di partecipazione all’evento di aziende internazionali sempre più numerose, l’attualità dei temi in programma nell’ambito della Asia Pacific Snow Conference contribuiscono a consolidare il

PECHINO - Sono 53 le aziende provenienti da 10 nazioni presenti ad Alpitec China 2013, presentata oggi a Pechino a 100 giornalisti della stampa specializzata internazionale in attesa dell’inaugurazione di domani.

A testimonianza dell'autenticità dell'Alto Adige, ospite di Fiera Bolzano era presente alla conferenza stampa Andrea Varallo, vice presidente e CEO di Dolomiti Superski, che ha parlato della quantità e qualità dei 12 ski report presenti sul nostro territorio, usufruibili con un unico skipass: 1200 km di piste, 3000 km quadrati, 52 paesi alpini coinvolti, 450 impianti di risalita e una capacità di trasporto di 630.000 persone all'ora.

Negli ultimi anni Alpitec China è riuscita ad affermarsi con successo quale unico luogo d’incontro B2B in Cina nel settore della tecnologia alpina ed invernale: anche nel 2013 avrà luogo in concomitanza con ISPO BEIJING, Fiera internazionale specializzata per sport, moda e marchi lifestyle in Asia, organizza dalla Fiera di Monaco. I due eventi si svolgeranno dal 27 febbraio al 2 marzo nel quartiere fieristico del China National Convention Center (CNCC) a Pechino.
Se in Europa e negli Stati Uniti gli operatori sono costretti a fare i conti con disdette e cali degli appassionati di sport invernali, in Cina il settore registra un inarrestabile sviluppo. In questo Paese l‘industria che ruota intorno al mondo dello sci rappresenta uno dei mercati più giovani, incentivati dallo sviluppo dell‘industria del tempo libero e dalla presenza di un ceto medio di oltre 100 milioni di cittadini in continuo aumento. La federazione cinese dello sci (China Ski Association, CSA) stima che nel 2014 gli sciatori saranno circa venti milioni.

Tra gli addetti ai lavori il promettente sviluppo cinese infonde un malcelato ottimismo così come i numeri del successo dell‘ultima Alpitec China e il buon andamento dei preparativi della quinta edizione della Fiera internazionale specializzata per la tecnologia alpina ed invernale. Nel 2012 oltre 24.500 operatori sono giunti in visita alla manifestazione, il 98% dei quali ha manifestato l‘intenzione di recarsi anche all‘edizione 2013. Ad ISPO BEJING ed Alpitec China hanno partecipato 353 espositori che hanno esposto prodotti e servizi su una superficie di 34.000 metri quadrati. Gli organizzatori prevedono, per il 2013, un incremento di aziende espositrici di respiro internazionale. Numerosi rappresentanti dei vari settori di riferimento saranno presenti in Fiera in stand collettivi, provenienti, tra l‘altro, da Austria, Francia e Paesi Scandinavi: la loro partecipazione confermerà il ruolo di Pechino, apprezzata piattaforma internazionale nel continente asiatico.
Per la prima volta nel nuovo settore espositivo „Skiresort Area verranno presentati oltre 200 comprensori sciistici: in questo spazio agli operatori verrà suggerito come elevare la qualità degli impianti e dei servizi grazie anche a workshops e ad iniziative pensate per l‘informazione e lo scambio di know-how con tradizionali regioni alpine invernali.

Il congresso Asia Pacific Snow Conference si svolge nell‘ambito di Alpitec China dal 2009: nel 2013 avrà luogo il secondo giorno di Fiera, ovvero giovedì 28 febbraio. Il numero dei partecipanti è in costante aumento, i temi oggetto di dibattito verteranno sugli sport invernali, sul turismo e sull‘industria invernale in Cina con particolare riferimento agli investimenti, alle strategie, alla pianificazione di infrastrutture e alla gestione dei comprensori. Non mancheranno relazioni sulla gestione della qualità nei comprensori sciistici, sulla sicurezza delle piste e degli impianti di risalita, sulle misure da adottare per raggiungere un buon grado di soddisfazione del cliente e sulla responsabilità nei confronti di coloro che frequentano aree sciistiche. Inoltre, durante il congresso i relatori analizzeranno i dati relativi al calo dei clienti nei comprensori sciistici europei ed americani registrati negli ultimi anni e suggeriranno agli operatori come prevenire il fenomeno in una realtà in forte espansione come quella in atto in Cina.

Informazioni esaustive sull‘evento alla pagina www.alpitec.cn