26 ottobre 2021
Aggiornato 19:09
Carrara Fiere | 4X4FEST

Il mercato dell’auto, veicoli elettrici, il futuro è già presente

A 4x4Fest una riflessione sulle prospettive di mercato dei veicoli che non utilizzano propulsori tradizionali e non producono emissioni. Le riflessioni e il confronto con gli operatori del post vendita

CARRARA - L’auto elettrica può diventare, nel futuro prossimo, il mezzo ideale per l’uso quotidiano, soprattutto nei percorsi cittadini, contribuendo così a ridurre le emissioni nocive prodotte dai motori tradizionali.
Una city car elettrica solitamente gode di un’autonomia che varia dagli 80/100 chilometri mentre modelli di cilindrata maggiore possono arrivare fino ad oltre 150 chilometri di percorrenza ma il «rifornimento» richiede strutture fisse adeguate e dunque un sistema di infrastrutture tutto da costruire.
Partendo da questi presupposti CNA della provincia di Massa Carrara in sintonia con i livelli regionali dell’associazione e in collaborazione con CarraraFiere – 4x4Fest organizza un momento di riflessione ed approfondimento sul tema «veicoli elettrici, il futuro è già presente» che si svolgerà sabato 1 ottobre con inizio alle 10.00, con la partecipazione di tecnici ed esperti di marketing di un settore che ha importanti prospettive di espansione (sala Canova del centro servizi con accesso dall’ingresso numero 5 da via maestri del Marmo).

«È un settore che impone una fase preventiva di ricerca molto avanzata che richiede un forte impegno finanziario. Le Case automobilistiche sono largamente impegnate nella ricerca e nella messa a punto di propulsori alternativi con scelte e strategie diversificate. Alcuni produttori – dice Federico Landini responsabile PRO+ di Nuova Comauto, gruppo Renault, uno dei più attivi nello sviluppo dell’auto elettrica – hanno scelto la propulsione elettrica pura mentre altri hanno puntato sull’ibrido sfruttando almeno in parte il tradizionale motore a scoppio. Il tema della sostenibilità e della riduzione delle emissioni resta comunque fondamentale per il presente e per il futuro - sostiene Landini – anche come impegno per un’affermazione valoriale».

Il programma della mattina prevede, dopo i saluti del direttore di CarraraFiere, Paris Mazzanti, e di Leonardo Lazzoni presidente di CNA/Autoriparazioni di Massa Carrara, una relazione di Federico Landini seguita dall’illustrazione delle opportunità postvendita da parte di Riccardo Gentile (capo officina di Renault Autovima – Nuova Comauto Lucca) e, dopo un confronto sui temi affrontati, la conclusione dei lavori.
Le problematiche che oggi influiscono sulle scelte di acquisto dei veicoli elettrici che consentono forti risparmi considerati i prezzi della benzina, sono legate sia ai «rifornimenti» sia alla manutenzione.
Le batterie elettriche di ultima generazione si ricaricano all’80% della potenza in meno di un’ora, garantiscono una percorrenza di 200.000 chilometri e, seppure lentamente, si sta creando un mercato interessante soprattutto in prospettiva con automobilisti che scelgono l’elettrico per il traffico cittadino: un «pieno» per percorrere 150 chilometri ha un costo inferiore ai tre euro utilizzando la rete elettrica e una normale presa con assorbimento pari a quello di un phon.
In questo scenario sarà importante la collaborazione fra tutti i segmenti dell’automotive, dalla produzione fino all’assistenza post vendita e alla manutenzione per garantire efficienza, sostenibilità ed economicità dell’auto elettrica che può essere una valida risposta per il contenimento dei costi ma anche per la salvaguardia dell’ambiente che può essere perseguita solo con un cambio radicale di strategie e di scelte in relazione alla mobilità.