16 dicembre 2019
Aggiornato 03:00
Aumento di capitale Fondiaria-Sai

FonSai, Cimbri: Unipol ci mette 1,7 miliardi. Gli altri devono partire da qui

L'A.D.: Unipol non ha bisogno di essere ricapitalizzata, ha margini industriali assolutamente congrui. Assemblea Fon-Sai: Via libera a maggioranza a aumento da 1,1 miliardi. A Salvatore Ligresti 40 milioni di consulenze nel periodo 2003-2010. Domani Sator-Palladio illustrano linee guida piano

BOLOGNA - Con l'operazione studiata da Unipol «entrano in FonSai 1,7 miliardi» quindi «progetti alternativi per avere qualità comparabile devono partire da qui». Infatti - ha spiegato l'a.d. Carlo Cimbri durante l'assemblea dei soci a Bologna - oltre all'aumento di 1,1 miliardi, la dotazione patrimoniale di FonSai beneficerebbe della fusione con il ramo assicurativo di Unipol che verrebbe ricapitalizzata con 600 milioni: «Unipol non ha bisogno di essere ricapitalizzata, ha margini industriali assolutamente congrui ma l'immissione di capitale in Unipol Assicurazioni è il modo con cui il gruppo Unipol e il mercato portano 1,7 miliardi all'interno di Fonsai».
«Con una governance chiara di mercato, la convinzione di tutti gli stakeholder, l'attenzione alla trasparenza e ai valori fondamentali» l'integrazione che potrà avvenire nella seconda metà del 2012 può portare «opportunità di creare valore per tutti gli azionisti di Unipol e di Fondiaria Sai» ha ricordato Cimbri, presentando il documento con le linee guida del progetto industriale scritto sulla base dei dati di bilancio della compagnia bolognese e sulle stime quantitative in base alle proiezioni su Fondiaria Sai che ha «un business gemello» a quello di Unipol: «Pensiamo di aver fatto una proiezione con sufficiente cognizione di causa - ha spiegato l'a.d. - arriveremo solo a maggio con un piano industriale unico» che potrà essere scritto «solo una volta che le due società saranno pienamente integrate nella seconda parte dell'anno». Quella in discussione nelle ultime settimane «è un'opportunità industriale di straordinaria importanza» che avverrà «attraverso l'unione di due forze» che sono «il top della tradizione assicurativa italiana; verrebbe a crearsi un operatore assicurativo leader in Italia» ma anche con «una dimensione europea e dal potenziale industriale straordinario».

Assemblea Fon-Sai: Via libera a maggioranza a aumento da 1,1 miliardi - L'assemblea di Fondiaria-Sai ha dato il via libera «a maggioranza» all'aumento di capitale a pagamento della compagnia per un importo complessivo massimo di 1,1 miliardi di euro, comprensivo degli eventuali sovrapprezzi, da eseguirsi entro il 31 dicembre 2012. La delibera è stata votata dai soci dopo oltre quattro ore e mezza di assemblea.

A Salvatore Ligresti 40 milioni di consulenze nel periodo 2003-2010 - Tra il 2033 e il 2010 Fondiaria-Sai e la controllata Milano Assicurazioni hanno pagato all'ingegner Salvatore Ligresti 40 milioni di euro per incarichi di consulenza. Lo si apprende dalle 98 pagine della relazione messa a punto dal collegio sindacale di FonSai in seguito alla denuncia ex articolo 2408 del Codice Civile presentata nell'ottobre scorso dal fondo Amber Capital in merito a una corposa lista di operazioni con parti correlate.

Domani Sator-Palladio illustrano linee guida piano - Sator e Palladio Finanziaria illustreranno al mercato domani pomeriggio le linee guida del loro progetto industriale di rilancio del gruppo Fondiaria-Sai. Lo comunica una nota congiunta.
«Sator e Palladio - si legge - invitano la comunità finanziaria alla conference call per illustrare le linee guida del progetto industriale di rilancio del gruppo Fondiaria-Sai, predisposto sulla base di dati e informazioni pubblici, che si terrà martedì alle ore 15.30. Alla conference call farà seguito una sessione di Q&A».