30 ottobre 2020
Aggiornato 14:00
Fiera di Vicenza

Abilmente chiude l'edizione d'autunno con 47mila presenze

Il «saper fare» conquista le donne. Prossimo appuntamento l’edizione di primavera nel marzo 2012

VICENZA - Dai kit di ricamo e di patchwork ‘fai-da-te’, ai gioielli realizzati con la carta dei giornali, dalla decorazione d’interni, fino al riciclo creativo e alla terapia come didattica, la rivoluzione del ‘saper fare’ personalizzato conquista il mondo delle hobbiste e non.
Si è chiusa oggi 23 ottobre l’edizione autunnale di Abilmente, Mostra-atelier della Manualità Creativa di Fiera di Vicenza, con 47mila presenze in linea con l’edizione autunnale del 2010.

Con oltre 220 espositori, provenienti da tutte le regioni italiane ma anche da diversi paesi stranieri, come Germania, Francia, Olanda, Turchia, Belgio, Spagna, Slovenia e Inghilterra, Abilmente conferma il suo successo, calamitando l’attenzione anche di chi fa della creatività un lavoro.

Il tema dominante di questa edizione autunnale è stato il ‘riciclo creativo’, che non solo permette di risparmiare, ma anche di promuovere una nuova cultura della sostenibilità ambientale. Accessori, abiti, borse sono stati i grandi protagonisti di una nuova moda all’insegna della fantasia e dell’originalità.

Quest’anno un Abilmente ancora più ricco grazie all’introduzione dell’Atelier ‘Etsy’ dedicato alle tecniche di vendita on line e all’Atelier ‘Home Decor’ con gli arredi rivisitati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, fino all’originale ‘Food Creativity’, spazio-laboratorio dove golosi creativi hanno realizzato soggetti decorativi e composizioni con cibo e all’interno della quale il Gruppo Pedon di Molvena ha presentato i propri quadri ‘alimentari’ - ideati per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia – raffiguranti i monumenti italiani realizzati con lenticchie, farro, mais, fagioli e piselli.

Ma non solo: il Salone internazionale di Fiera di Vicenza continua ad essere il punto di incontro nazionale di operatori sociali, educatori, terapeuti e insegnanti, con l’organizzazione della nuova edizione del convegno nazionale di arteterapia e con la presentazione del marchio registrato ‘Social Art’ per contraddistinguere le creazioni nate dalle mani di chi opera nelle cooperative sociali vicentine.

Ad Abilmente anche quest’anno sono tornati a grande richiesta i laboratori didattici di Fiera Vicenza Educational, progetto realizzato da Fiera di Vicenza con il Comune e l’Associazione Artigiani di Vicenza, diventati un appuntamento irrinunciabile per i bambini e le famiglie, un modo per interagire con esperienze, materiali e tecniche.

Non sono mancati gli ospiti famosi che hanno scelto di esserci. Dopo l’arrivo del maestro dei ricami d’alta moda, Pino Grasso, oggi per l’ultimo giorno di Abilmente, nell’area dedicata alla lana e ai filati, è arrivata una fan d’eccezione del lavoro a maglia, La Pina, famosa conduttrice di Radio Deejay, che ha intrattenuto le hobbiste di Abilmente in una vera e propria lezione di tricot, un’iniziativa organizzata da Fiera di Vicenza e Giunti Editore.

L’appuntamento con l’edizione di primavera di Abilmente è dal 1 al 4 marzo 2012.

www.abilmente.org