30 marzo 2020
Aggiornato 13:00
Fiere di Parma

Altre innovazioni tecnologiche presentate a Cibus Tec 2011

La «light peeling», attrezzatura unica al mondo utilizzata e proposta per impianti molitori. Proposta dalla azienda svizzera Buhler

PARMA - Tra le diverse innovazioni tecnologiche presentate oggi a Cibus Tec si distingue la «light peeling», attrezzatura unica al mondo utilizzata e proposta per impianti molitori. Proposta dalla azienda svizzera Buhler, che produce macchine per l’industria alimentare sviluppando tecnologie e linee specifiche per la sicurezza alimentare, la nuova macchina consente la pulizia dell’involucro esterno del chicco di grano (cariosside) da contaminazioni chimiche, biologiche o micotiche e avviene per effetto «frizione». La materia prima, successivamente lavorata, produce la «farina extra white». Questo tipo di farina è molto apprezzata nei Paesi dell’Europa del Nord dove tradizionalmente sono utilizzate farine scure e viene utilizzata prevalentemente per la produzione di pizza e pasta surgelata.

A Cibus Tec, è stata anche presentata per la prima volta l’etichetta «PER IL CLIMA» è ideata da Legambiente e Pomì che appare su nove confezioni di passate di pomodoro a marchio Pomì. Le basse emissioni di CO2 delle Passate Pomì sono il risultato di scelte territoriali (pomodori da aziende vicine), di qualità produttive (controllo dei consumi d’acqua e di sostanze chimiche artificiali) e tecnologiche (efficienza negli impianti). I pomodori utilizzati sono stati coltivati nelle province di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, e lavorati immediatamente negli stabilimenti limitrofi, seguendo un percorso breve dal campo alla tavola, riducendo così al minimo l’emissione di gas a effetto serra. Il calcolo è stato effettuato sulle diverse fasi del ciclo di vita dei prodotti, ciascuno dei quali è accompagnato da una dichiarazione specifica: sono quindi stati presi in considerazione la coltivazione, la produzione, il trasporto e il fine vita dell'imballaggio.

Nel corso del convegno sui piatti pronti, Tobias Richter dell’azienda Multivac, ha presentato i vantaggi nell’utilizzo della pastorizzazione in alta pressione per lam preparazione dei piatti pronti. Il trattamento ad altissima pressione (HPP) viene utilizzato per la pastorizzazione a freddo di cibi confezionati ed è una delle tecnologie più innovative e promettenti per incrementare la qualità, conservazione e sicurezza dei prodotti alimentari in generale (carni crude e insaccate, frutta e verdura fresche, prodotti caseari, ittici e piatti pronti). L’applicazione è stata così estesa alle confezioni in atmosfera modificata. Per ottenere il miglior risultato in termini di qualità e genuinità del prodotto, ma anche di produttività industriale, è però necessario ottimizzare sia il processo di confezionamento che la confezione stessa.

La Pfannenberg, azienda tedesca leader nel campo della elettro-tecnologia, ha presentato a Cibus Tec Ecool, una nuova completa linea di condizionatori industriali da parete e da tetto per quadri elettrici, con un risparmio dei consumi elettrici del 43% e una riduzione del 48% delle emissioni di CO2. Il sistema Ecool riduce dell’80% i tempi di intervento tecnico, garantisce risparmio, affidabilità, efficienza energetica, sicurezza e massima compatibilità con l’ambiente.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal