21 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Estate 2011

Italiani pazzi per il gelato, spendono 2 miliardi all'anno

Secondo l'ufficio studi di Confartigianato in testa i lombardi, a Roma spesa di 134 milioni

MILANO - Che l'Italia fosse la patria del gelato e che gli italiani fossero fra i maggiori consumatori di coni e coppette al mondo era cosa nota. Certo è, però, che ci si stupisce guardando le cifre che ruotano attorno al Re dell'estate. Secondo l'ufficio studi di Confartigianato, che ha analizzato produzione e consumi di gelato in Italia, la spesa annua delle famiglie si attesta a 2.026 milioni di euro, con una crescita dell'1% rispetto allo scorso anno.

A livello regionale, osserva Confartigianato è la Lombardia a vantare il maggior numero di gelaterie artigiane (5.882 imprese, pari al 15,6% del totale) e a detenere il record dei consumi (392 milioni di euro l'anno, equivalente al 19,4% del totale nazionale). Dopo i lombardi, i più golosi sono gli abitanti del Veneto e del Lazio. In ciascuna di queste due regioni si spendono in gelati 184 milioni di euro, pari al 9,1% del totale.
Seguono a breve distanza il Piemonte (183 milioni la spesa annua in gelati, pari al 9% del totale), l'Emilia Romagna (179 milioni, pari all'8,8% della spesa nazionale) e la Campania con 141 milioni pari al 7% della spesa totale in gelati.

Duello tra Roma e Milano per il primato provinciale della maggiore spesa annua delle famiglie in gelati: nella Capitale si attesta a 134,6 milioni, mentre il capoluogo lombardo segue a breve distanza con 133,9 milioni di euro. Conquista il terzo posto la provincia di Torino (95,7 milioni), seguita da Napoli (72,4 milioni), Brescia (48 milioni), Bologna (43 milioni), Bergamo (41,2 milioni), Genova (39,7 milioni).

L'identikit del maggior consumatore di gelato? Giovane, single e residente in Lombardia.