13 novembre 2019
Aggiornato 02:30
Generali

Lavori in corso per nuovo presidente, Galateri favorito

Tra i nomi in lizza Rolan Berger e Mario Monti

MILANO - Lavori ancora in corso per la scelta del nuovo presidente di Generali al posto di Cesare Geronzi. Alla vigilia del Cda del Leone che domani dovrà decidere, il presidente uscente di Telecom Italia, Gabriele Galateri, viene dato per favorito, in quanto incontrerebbe un favore piuttosto diffuso tra gli azionisti ed essendo sponsorizzato in particolare dal primo azionista della compagnia, Mediobanca. Tra i candidati, a quanto si apprende, c'è anche l'outsider Roland Berger (consigliere uscente di Telecom), il cui nome è uno di quelli che sono circolati durante il Cda di Generali di ieri a Roma. Sullo sfondo c'è anche l'ipotesi Mario Monti (ex commissario Ue).

Tra le indiscrezioni circolate c'era anche il nome di Domenico Siniscalco, numero uno di Morgan Stanley Italia e presidente di Assogestioni, ma fonti vicine alla situazione tendono ad escluderlo. Siniscalco è stato in visita questa mattina a Mediobanca, dove si è trattenuto circa un'ora spiegando che si trattava di «motivi di business». Alcune fonti hanno riferito che l'incontro in piazzetta Cuccia era già stato fissato da tempo.
Nel pomeriggio anche Galateri si è intrattenuto per circa un'ora in piazzetta Cuccia, dove ha incontrato l'amministratore delegato Alberto Nagel e dove proseguono in queste ore incontri e contatti con gli altri soci del Leone per mettere a punto la candidatura definitiva.