17 giugno 2019
Aggiornato 19:00
Turismo 2010

Per la villeggiatura le famiglie italiane hanno preferito l'affitto

Spendendo in media 2.000 euro al mese, lo rivela un’indagine di Casa.it. L’anno trascorso ha registrato un aumento delle richieste di affitto pari a circa il 23%

MILANO – Nell’anno di crisi dei consumi appena concluso, le famiglie italiane non hanno rinunciato al turismo made in Italy e hanno scelto sempre più numerosi la formula dell’affitto (+23%), spendendo in media circa 2.000 euro al mese per soggiornare nelle più note mete di villeggiatura italiane. A svelarlo è un’indagine di Casa.it - il portale immobiliare n°1 in Italia con oltre 700.000 annunci e più di 3.300.000 Utenti Unici al mese – che ha analizzato la domanda e l’offerta di case in affitto al mare e in montagna pervenute nel 2010, stilando una classifica delle località più gettonate.

Daniele Mancini, Amministratore Delegato di Casa.it, ha dichiarato: «La crescita della richiesta di affitti delle case vacanze è notevole, analizzando l’intero 2010 abbiamo registrato all’interno del portale un aumento medio del 23% rispetto al 2009. In tempi di consumi accorti, questa tipologia di villeggiatura ha rappresentato un’ottima soluzione per contenere i costi, senza dover rinunciare a trascorrere piacevoli vacanze al mare o in montagna anche in mete piuttosto care come Cormayeur. E il trend si conferma in questi primi mesi del 2011, confermando anche l’abitudine di condividere con parenti e amici le spese per l’alloggio».

Le località marittime più ambite dagli italiani
E’ Palau ad aggiudicarsi il podio di meta più richiesta dalle famiglie italiane per l’anno trascorso, con circa 2.000 euro al mese è possibile affittare un appartamento di media metratura di fronte alla splendida isola della Maddalena.
Seconda classificata è Alassio, grazie alla notevole vicinanza con la città di Torino, dove sono necessari circa 1.200 euro al mese per un bilocale, mentre al terzo posto si piazza l’area dell’Argentario con una spesa mensile di circa 1.500 euro.
Jesolo, nota per la sua vita notturna, e Sabaudia si posizionano rispettivamente al quarto e al quinto posto con un affitto per una casa di 80mq che va intorno ai 1.300 euro al mese.

Top 5 Richieste di Affitto al mare
1. Palau
2. Alassio
3. Argentario
4. Jesolo
5. Sabaudia

Le località più richieste in montagna
Courmayeur risulta il centro più richiesto per una casa in affitto in montagna, con circa 3.000 euro è possibile soggiornare in un bilocale di questa esclusiva località. Seconda classificata tra le preferenze degli italiani risulta Ponte di Legno, un giusto compromesso tra chi cerca ottimi impianti, mondanità e prezzi più accessibili. Qui, infatti, l’affitto di un’immobile di media metratura ha un prezzo di circa 1.900 euro. Molto richieste anche Bormio e Asiago, rispettivamente in terza e quarta posizione, con un prezzo medio mensile che varia dai 2.200 ai 2.500 euro. Sono, infine, necessari 4.500 euro al mese per soggiornare nell’esclusiva Cortina d’Ampezzo, indicata comunque nella top 5 delle località più desiderate.

Top 10 Richieste di Affitto in montagna
1. Courmayeur
2. Ponte di Legno
3. Bormio
4. Asiago
5. Cortina d’Ampezzo