31 maggio 2020
Aggiornato 19:00
Domani ultimo giorno

Agriest 2011, 5 gli appuntamenti in agenda

Apicoltura, nuovi strumenti assicurativi a sostegno del reddito agricolo, Omega 3 e le nuove frontiere del latte, l’assemblea annuale della Lavanda di Venzone e l’originale performances dei Trigeminus sulla sicurezza in agricoltura

UDINE - Agriest si riconferma punto di riferimento nel Nord Est per gli imprenditori e gli operatori agricoli e domani (domenica 30 gennaio) sarà l’ultimo giorno utile per non perdere l’appuntamento con la vetrina espositiva-merceologica proposta da 250 espositori.

Tappa di riferimento anche per gli agricoltori austriaci, sloveni e croati, Agriest è un evento che muove l’interesse degli studenti degli Istituti professionali e dell’Ateneo friulano. La speciale promozione «Scuole e Università» riserva ogni giorno l’ingresso gratuito agli studenti delle scuole superiori e istituti professionali del Triveneto, agli studenti, docenti e ricercatori delle Facoltà di Agraria e di Medicina Veterinaria dell’Università di Udine, particolarmente coinvolta nel fitto e qualificato programma convegnistico della manifestazione.

Densissima l’agenda degli appuntamenti convegnistici anche per l’ultimo giorno di Agriest che complessivamente ha segnato ben 15 eventi in programma riconfermando l’attenzione e l’importanza riposta in questa fiera dalla Regione, dal mondo del Credito Cooperativo, da tutte le organizzazioni di categoria, dal mondo scientifico-universitario e dalle imprese.

Ecco un’anticipazione degli argomenti che saranno trattati domenica 30 gennaio…

Immancabile il ritrovo ad Agriest degli apicoltori: il meeting unisce i Consorziati di Udine e di Gorizia che, dalle ore 9.30 in sala congressi con la presidenza dei lavori affidata all’esperto prof. Franco Frilli e l’annunciata presenza dell’Assessore regionale Violino, faranno il punto della situazione sull’apicoltura in provincia per poi addentrarsi in tematiche più specifiche come api e biodiversità, gestione dell’alveare, apicoltura e servizi veterinari. Come si legge in una nota degli organizzatori, gli apicoltori si lasciano alle spalle un anno difficile dal punto di vista produttivo e decisamente migliore per quanto riguarda il benessere delle api. Il mercato locale ha registrato un significativo aumento del prezzo del miele all’ingrosso riconducibile soprattutto alle scarse produzioni di mieli primaverili e solo in parte all’aumento della domanda da parte del consumatore.

Se l’insidia della Varroa sembra essersi dileguata, ciò non deve far abbassare la guardia: la nuova legge regionale approvata nel marzo 2010 dovrebbe dare maggiori garanzie agli apicoltori e alla ricerca, ma ora si attendono risposte concrete dalle istituzioni per i finanziamenti per programmare gli interventi di medio-lungo periodo.

La Nuova Politica Agricola Comunitaria (PAC) che partirà nel 2013 è stata gioco forza uno dei fili conduttori dei convegni di Agriest e lo sarà anche nella tavola rotonda organizzata da VH Italia e Assicura del Gruppo BCC e Confcooperative su «Riforma PAC dopi il 2013: i nuovi strumenti assicurativi a sostegno del credito agricolo» con inizio lavori alle ore 10.00 in sala A al 2° piano del Centro Congressi. La nuova filosofia della PAC sarà orientata, oltre che sui tradizionali aiuti diretti all’imprenditori agricolo, molto di più nella direzione della tutela del reddito agricolo tramite nuovi strumenti assicurativi e fondi di mutualità a copertura dei rischi di crisi di mercato e di aventi calamitosi. Inoltre diverranno centrali le politiche di internazionalizzazione e di supporto a forme di aggregazione aziendale e di interazione di filiera per la crescita delle imprese e lo sviluppo di rapporti interprofessionali. Una svolta epocale – commentano gli organizzatori della tavola rotonda – che richiede un cambio di mentalità profondo degli agricoltori per utilizzare al meglio le nuove opportunità messe a disposizione dall’U.E.

La visibilità e la professionalità di Agriest non sfugge nemmeno alla Cospalat regionale guidata dal Presidente Renato Zampa: tema di quest’anno «Latte Omega 3 naturale: le nuove frontiere del latte. Salute, piacere, benessere» ; alle ore 10.00 in sala convegni l’inizio dei lavori per i quali è stato annunciato l’intervento dell’Assessore Violino.
Come si legge in una nota della Cospalat F.V.G., l’arricchimento del latte con acidi grassi polinsaturi, in particolare di quelli della serie omega 3, è di grande interesse per l’alimentazione umana, in quanto comporta una diminuzione del rischio di patologie cardiovascolari e dell’incidenza della sindrome dismetabolica. Il convegno presenterà i risultati di una sperimentazione effettuata in collaborazione con l’Università di Udine e applicata alle aziende Cospalat modificando la razione dell’animale attraverso la somministrazione del lino estruso. Prima di iniziare la somministrazione e alla fine della sperimentazione gli animali sono stati sottoposti al prelievo di latte ed ematico. La prova non ha causato nessun tipo di problematica sulla salute degli animali, mentre sono stati significativi i mutamenti del profilo acido e del latte: in particolare si possono apprezzare gli aumenti degli acidi grassi della serie Omega 3 dunque dai risultati che verranno proposti, viene confermata la capacità del lino estruso di modificare il profilo acidico del latte tracciando nuove opportunità di promozione e commercializzazione di un nuovo prodotto di qualità.

«Ocjo». Ad Agriest va in scena la sicurezza. Appuntamento da non perdere con inizio alle ore 15.00 in sala bianca per far conoscere il progetto promosso dall’INAIL Direzione F.V.G. che abbina spettacolo e informazione per fare della sicurezza un fattore di qualità del lavoro e della vita. Grazie alla collaborazione con tutte le Associazioni di Categoria del Friuli Venezia Giulia – Coldiretti, Confagricoltura e CIA – il tema della salute e della sicurezza degli addetti del comparto agricolo entra per la prima volta in una manifestazione fieristica del settore. Per l’occasione l’apprezzato duo cabarettistico Trigeminus presenta in anteprima il nuovo, esilarante sketch «Tra Tori & Trattori», che vede protagonisti marito e moglie, titolari di un’impresa agricola a conduzione familiare, gran lavoratori ma poco attenti alla propria incolumità…
L’evento sarà aperto dal Presidente di Coldiretti, Dario Ermacora che porterà il saluto di tutte le associazioni di categoria coinvolte e da Carmen La Bella, dirigente Attività Istituzionali dell’INAIL FVG che promuove l’iniziativa.
«Ocjo accresce la consapevolezza che in materia di sicurezza ciascuno deve avere un ruolo fortemente attivo: è senza dubbio un format inusuale e a questo si deve il suo straordinario successo: utilizza le corde dell’emotività, fa ridere di situazioni sorprendentemente vicine alla realtà e tragicamente rischiose, ma riesce a stimolare le coscienze, grazie anche all’intervento di Bruzio Bisignano, formatore che scuote il pubblico con dati, volti e vicende delle vittime dei più recenti infortuni della nostra regione, ricordando che quest’ultimi si devono in minima parte a problemi tecnici o legati ad attrezzature obsolete ed in gran parte ad una miriade di piccole e grandi disattenzioni».

Sempre alle ore 15.00, il profumo e il colore caratteristici della Lavanda di Venzone occuperanno la sala convegni insieme agli Associati che si danno appuntamento in Fiera per l’Assemblea annuale e per discutere – oltre al bilancio di esercizio - di aspetti e problematiche inerenti la coltivazione della lavanda, il centro di raccolta ed essicazione, progettualità e sviluppo dei lavandeti, eventi promozionali da organizzare durante le raccolte e le esperienze già maturata dalle aziende agricole Fonzar e Morès.

Maggiori info e programma eventi Agriest 2011 su www.agriest.it

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal