28 gennaio 2020
Aggiornato 11:30
Ai massimi da aprile

Aumenta a settembre la fiducia dei cittadini

Isae: «Il rialzo dopo la forte flessione di agosto. Il recupero è diffuso in tutto il territorio e particolarmente marcato nel Mezzogiorno»

ROMA - Torna a crescere il clima di fiducia dei cittadini che a settembre si riporta ai valori massimi da aprile scorso. Lo certifica l'Isae nella sua consueta indagine mensile
«Dopo la forte flessione dello scorso mese - dice l'Isae - recuperano soprattutto le valutazioni sulla situazione personale. L'indice cresce da 104,1 a 107,2 miglior risultato dallo scorso aprile. A recuperare sono soprattutto le valutazioni sulla situazione personale (da 116,4 a 121,1 il relativo indicatore). Il quadro economico generale, per contro, è improntato da una moderata flessione con l'indicatore che si ridimensiona da 81 a 80,6. I progressi - sottolinea una nota - contrassegnano invece sia il quadro corrente sia quello futuro (con i relativi indicatori che passano da 113,2 a 115,4 e da 95,3 a 96,8 rispettivamente)».

FIDUCIA DIFFUSA - «Particolarmente favorevoli - aggiunge l'Isae - sono le valutazioni sul mercato dei beni durevoli e le possibilità future di risparmio; peggiorano soltanto le previsioni sulla situazione del paese e sull'opportunità attuale del risparmio. Riguardo all'andamento dei prezzi prosegue il rallentamento della dinamica inflazionistica sia corrente che attesa. Il recupero della fiducia è diffuso in tutto il territorio e particolarmente marcato nel Mezzogiorno».