31 maggio 2020
Aggiornato 20:00
Fiere. Agricoltura

Successo per AGRIEST 2010

Udine e Gorizia fiere chiude l’edizione 2010 di agriest all’insegna del successo e del rilancio dell’agricoltura

UDINE - Agriest - coltivare il futuro: un claim che nell’edizione 2010 della manifestazione fieristica dedicata all’agricoltura si è dimostrato ancor più efficace per esprimere il nuovo volto e la nuova dimensione che il settore primario sta acquisendo per la sua trasversalità sul territorio, sull’economia e sulla società.

«Il successo ottenuto da Agriest – ha affermato il Presidente di Udine e Gorizia Fiere, Sergio Zanirato – e il notevole afflusso di pubblico registrato in modo particolare domenica, giornata volutamente rivolta alle famiglie e alle nuove generazioni, assumono un valore ancor più significativo in un momento difficile anche per il sistema fieristico. La condivisione di obiettivi e il lavoro di squadra tra Fiera, Assessorato regionale all’agricoltura, Ersa e Banche di Credito Cooperativo, hanno non solo premiato gli sforzi e centrato le aspettative, ma hanno soprattutto marcato un percorso per il futuro espositivo e promozionale di Agriest, capo fila del progetto di filiera «dalla Terra alla Tavola» nel quale si inserisce anche il Salone biennale del gusto Good e con cui Udine e Gorizia Fiere presidia, di fatto, l’asset strategico dell’agroalimentare concretizzando anche azioni di internazionalizzazione».

E se le eccellenze enogastronomiche del Friuli Venezia Giulia sono «gioielli da tavolo» in Italia e nel mondo, è anche vero che queste eccellenze sono tali e si creano partendo da un terra e da un territorio che conosce e valorizza le proprie potenzialità e ricchezze: ed è proprio l’agricoltura, con il suo naturale innesco in processi produttivi, ambientali e sociali, a dare il via e a fare da guardiano ad una catena di qualità e di valore. «La Fiera ha rinnovato e rilanciato Agriest – come ha dichiarato l’Assessore regionale alle risorse agricole e naturali, Claudio Violino, durante le conclusioni del convegno delle BCC sul Fondo di Rotazione – e quello che stiamo riscontrando e portando avanti può essere definito come un «rinascimento rurale-agricolo» che passa prima di tutto attraverso un riconoscimento e una consapevolezza culturale. Il settore agroalimentare sarà strategico e a dimostrarlo è anche lo slogan scelto per l’Expo 2015 di Milano, ossia «Nutrire il Pianeta». La basi gettate in questa edizione di Agriest, il successo ottenuto, la visibilità e la grande presenza e partecipazione di pubblico nel padiglione 10 voluto dalla Regione – Ersa per far conoscere alla gente dove e come nascono le eccellenze, sono i migliori presupposti per il prossimo passo avanti dell’edizione 2011».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal