21 novembre 2019
Aggiornato 05:00
Trasporto ferroviario

Bresso: «Ferrovie mentono, colpa disservizi non è delle Regioni»

Il Governatore del Piemonte risponde a Moretti: «Da 2002 aumenti del 12%, ma su treni regionali ritardi e sporcizia»

TORINO - «Non è vero che pagando di più si ottengono servizi migliori. A partire dal 2002 la regione Piemonte ha autorizzato un aumento delle tariffe del 12% in cambio di un miglioramento della qualità. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: treni lenti e sporchi».

In un'intervista alla Stampa, il governatore del Piemonte, Mercedes Bresso, risponde così agli attacchi dell'amministratore delegato di Fs, Mauro Moretti, che aveva dato la colpa dei disservizi alle Regioni.

Per la Bresso «chi gestisce il servizio in una situazione di monopolio non può scaricare le colpe sulle Istituzioni». Dunque, «abbiamo una sola strada - aggiunge - e l'abbiamo scelta: cambiare la gestione indicendo una gara internazionale».