11 luglio 2020
Aggiornato 00:30
Ancora una volta un incidente che poteva causare una strage

Ferrovie: è emergenza sicurezza e pulizia

E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori

ROMA - «Ancora una volta un incidente ferroviario incredibile che poteva causare una strage. È tempo che il Governo intervenga subito sulle Ferrovie dello Stato: non si può più attendere dopo la tragedia accaduta a Viareggio e quella che si sarebbe potuta verificare ieri a Milano». E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, chiedendo che il Consiglio dei Ministri si occupi al più presto della situazione delle Ferrovie dello Stato.

«Sulla rete ferroviaria italiana -continua Dona- non circolano solo i treni dell’alta velocità, ma soprattutto quelli che trasportano milioni di pendolari e tonnellate di merci. Non esiste un trasporto di serie A e uno di serie B: la sicurezza dei cittadini è una e una sola, come pure il diritto ad avere carrozze pulite e non lerce, ad utilizzare servizi igienici decorosi, a mangiare cibo adeguato al prezzo richiesto.

«Invitiamo l’amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti – conclude Dona - a viaggiare non solo sul Frecciarossa, ma anche e spesso sugli Intercity, su regionali ed interregionali: si renderà conto della reale situazione in cui viaggiano milioni di persone».