20 settembre 2019
Aggiornato 14:30
G8 DELL'AQUILA

Bozza G14, «No a svalutazioni concorrenziali valute»

Paesi avanzati ed emergenti:«Cooperare per ripresa globale forte»

L'AQUILA - I paesi del G8 e del G5 più l'Egitto e la Svezia, nelle vesti di presidente di turno dell'Ue, si impegnano ad «astenersi da svalutazioni concorrenziali delle nostre valute e promuoveremo un sistema monetario internazionale stabile e ben funzionante«, come si legge nella bozza della dichiarazione comune del G14 che si è riunito oggi all'Aquila.

«Coopereremo nei nostri sforzi per sostenere la domanda interna e per realizzare una ripresa globale forte, bilanciata, inclusiva e sostenibile« affermano i paesi avanzati e le economie emergenti. «Promuoveremo e lavoreremo insieme per assicurare un aggiustamento appropriato dei risparmi e degli investimenti, secondo le rispettive circostanze nazionali«.