21 giugno 2024
Aggiornato 10:30

Italia-Egitto: firmato accordo tra FS e Ferrovie egiziane

Matteoli: «accordo riprova ottimi rapporti tra i due paesi»

ROMA - Alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e del ministro dei Trasporti egiziano, Se Mohamed Lotfy Mansour, è stato firmato nella sede del Dicastero a Porta Pia, un accordo tra le Ferrovie dello Stato italiane e le Ferrovie egiziane per una collaborazione tecnica al piano di ammodernamento della rete ferroviaria egiziana.

«Gli esperti di Fs trasferiranno le loro esperienze e conoscenze nel campo delle Ferrovie moderne -ha spiegato il ministro Matteoli- concentrandosi sul supporto all'alta direzione e nei settori della finanza, delle risorse umane, del trasporto passeggeri, sia a lunga percorrenza e sia locale e nel traffico merci. Inoltre, saranno impegnati anche per il supporto all'infrastruttura ferroviaria, al segnalamento, alla manutenzione dei treni ed, infine, agli acquisti. L'impegno del gruppo delle Ferrovie dello Stato in Egitto – ha aggiunto il ministro Matteoli - si inserisce nelle strette relazioni tra Roma e Il Cairo che vedono l'Italia quale primo partner commerciale dell'Egitto tra i Paesi dell'Unione europea».

Il ministro dei Trasporti egiziano Mansour ha sottolineato come ci sia «una forte cooperazione tra i nostri governi che oggi si concretizza con un accordo importante per la modernizzazione delle Ferrovie egiziane. L'intesa arriva dopo la sigla di un accordo già nel 2007 e ora con il finanziamento di questa operazione. Il governo egiziano considera la sicurezza ferroviaria una priorità assoluta insieme al servizio ai clienti che deve essere portato agli standard europeo. Stiamo facendo grandi sforzi per modernizzare la nostra rete: per questo abbiamo scelto gli esperti italiani». Mansour ha inoltre annunciato l'investimento «di 3 mld di euro nei prossimi 10 anni per l’ammodernamento della rete ferroviaria egiziana».

Soddisfazione è stata espressa dall’ amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti: «L'accordo odierno è uno tra i più importanti progetti internazionali del gruppo Fs e conferma la leadership a livello mondiale delle Ferrovie italiane. Primato che ha permesso al gruppo di essere scelto dal governo egiziano, tra le Ferrovie europee ed extra europee, per supportare il piano di rilancio del sistema ferroviario del Paese».