19 agosto 2019
Aggiornato 18:30

Campobasso: nuovo servizio elettronico per il deposito marchi UE

Campobasso - Deposito elettronico dei marchi comunitari al restyling.
Dal 2 febbraio 2009 l'Ufficio per la registrazione dei marchi, brevetti e modelli dell'Unione europea ha predisposto un nuovo servizio di deposito elettronico per le domande di marchio comunitario.

La nuova edizione del sistema, elaborata sulla base delle indicazioni fornite dagli utenti, consentirà di completare via internet, in pochi passaggi, la domanda di marchio comunitario accelerandone la concessione.

Queste le principali novità introdotte:
Ø La domanda di marchio comunitario può essere visualizzata in un’unica pagina
Ø Tutte le sezioni sono sempre visibili e gli allegati potranno essere inseriti direttamente
Ø Si possono salvare in memoria le bozze di domanda di marchio comunitario e conservarle per un mese
Ø Ogni singolo utente registrato può tenere in memoria fino a 30 bozze di domanda di marchio Comunitario
Ø Sono previsti nuovi controlli automatici per assicurare all’utente l’invio corretto dei dati per evitare ritardi e disguidi al momento della verifica della pratica
Ø Una volta inviato il modulo elettronico, l’utente riceverà la conferma immediata dell’invio, insieme al numero di domanda di marchio comunitario
Ø Chi volesse depositare una nuova domanda di marchio comunitario riutilizzando alcuni dei dati già inseriti in un precedente deposito, può servirsi di un’apposita sezione che consente di evitare di reinserire tutti i dati già immessi
Ø Si può scegliere la classe di prodotti all’interno delle quale posizionare il proprio marchio avvalendosi delle classificazioni accettate da EuroClass o Euroace

Il marchio comunitario conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare il marchio e di vietare a terzi, salvo proprio consenso, l'utilizzazione di un segno identico o somigliante al marchio, per prodotti o servizi identici o simili a quelli per cui il marchio stesso è stato registrato. Si tratta di uno strumento valido per 10 anni in tutto il territorio dell'Unione europea. Può essere rinnovato ogni dieci anni.
In caso di allargamento dell'Unione europea, ogni marchio comunitario registrato o per il quale è stata presentata domanda di registrazione viene automaticamente esteso ai nuovi stati membri senza la necessità di compiere ulteriori adempimenti o di pagare eventuali tasse.